Stroll più veloce di Vettel. Ora per il tedesco sono guai

Vettel già alla resa dei conti ad Imola? Per Schumacher dovrà dimostrare di essersi meritato il sedile Aston Martin.

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Lo abbiamo ripetuto spesso. Quasi per assurdo il GP dell’Emilia Romagna in programma il prossimo fine settimana potrebbe già rappresentare per Sebastian Vettel il momento della verità.

Dopo tre giornate di test invernali tribolate e un round inaugurale del Bahrain da dimenticare, tra prestazioni mediocri, penalità e incidenti, l’ex del Cavallino dovrà immediatamente dimostrare di essere stato soltanto vittima di una défaillance.

Il compagno di squadra Stroll lo ha finora asfaltato. Un dato di fatto che, se confermato al Santerno, potrebbe definitivamente relegarlo a secondo pilota dell’Aston Martin. Una mazzata psicologica per lui, reduce da sei stagioni a Maranello piuttosto complesse. Specialmente le ultime due vissute al fianco del giovane e rampante Charles Leclerc.

Un passo falso che obbliga il recupero

Rimasto forse sorpreso dalla mancanza di competitività della AMR21 che sulla carta avrebbe dovuto comportarsi come la vincente Mercedes W11 del 2020, il #5 a Sakhir è sembrato nuovamente in confusione tanto da  essere stato protagonista di un tamponamento ai danni di Ocon.

“Il suo è stato un errore di calcolo, ma gli sta succedendo spesso”, ha commentato a Sky Deutschland Ralf Schumacher ricordando quanto di frequente il 33enne sia scivolato dal 2018 ad oggi. “Spero riesca a trovare una soluzione”.

Per il fratello di Michael, il rischio è che con simili svarioni, se vogliamo anche da principiante, Seb non riesca a inserirsi come dovrebbe in scuderia. Non bastasse, per il 45enne, il quattro volte iridato potrebbe vivere un altro weekend da incuboall’Enzo e Dino Ferrari pressato da un’auto deludente, dalla pressione interna al team e da quella esercitata da sé stesso.

“Non sarà facile per lui perché dovrà dare prova di essere più rapido del vicino di box, ma altresì di non commettere ulteriori sbagli”, ha concluso augurando al connazionale di riprendersi.

La Aston Martin di Sebastian Vettel ferma ai box nei test F1 di Sakhir, in Bahrain
La Aston Martin di Sebastian Vettel (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Chiara Rainis