Raul Fernandez sorprende in Moto2: prime richieste dalla MotoGP

Raul Fernandez pilota rivelazione delle due gare Moto2 in Qatar. Il pilota KTM è già oggetto di sondaggi da tre case della MotoGP.

Raul Fernandez
Raul Fernandez (Getty Images)

La grande sorpresa del campionato Moto2 2021 finora è senza dubbio Raul Fernandez. Il rookie spagnolo ha iniziato alla grande nelle prime due gare in Qatar.

Quinto posto nel gran premio di apertura della stagione e terzo in quello successivo. Il pilota di Madrid nel secondo appuntamento a Losail è arrivato al traguardo con poco più di tre secondi di ritardo dalla coppia Lowes-Gardner, che ha tenuto un ritmo indiavolato, ma ha mollato nel finale dopo essere stato più vicino a loro in precedenza. Grande prestazione e podio meritatissimo.

LEGGI ANCHE -> “Valentino Rossi non si ritirerà, fidatevi”: l’addetto ai lavori spiega il motivo

MotoGP, occhi sui talenti della Moto2: nel mirino Raul Fernandez

Ovviamente Fernandez andrà valutato meglio nel resto del campionato per capire se le due gare in Qatar sono state l’eccezione oppure se il suo livello è già così alto al debutto in Moto2. La costanza di risultati è fondamentale, però è normale che un rookie possa non averla dato che al primo anno in una nuova categoria manca esperienza e ci sono tante cose da imparare.

Intanto, secondo quanto rivelato da Marca, alcune case della MotoGP hanno già messo gli occhi su Fernandez. C’è già stata una richiesta di informazioni da parte di Yamaha, Ducati e Aprilia. Sondaggi per capire la situazione contrattuale del pilota madrileno, manifestare il proprio interesse e valutare le prospettive di inserimento futuro. Per ora solo dei primi contatti ai quali ne potranno seguire altri se Raul continuerà ad avere un rendimento da top rider in Moto2.

Il 20enne è sotto contratto con KTM per il 2021 e il 2022, con un’opzione di prolungamento fino al 2023 in caso di passaggio in MotoGP. La casa austriaca ha un diritto di prelazione. Tuttavia, esiste una clausola di uscita che può permettere a Fernandez di lasciare KTM. La stessa clausola che ha permesso a Jorge Martin di firmare con Ducati e approdare nel team Pramac in MotoGP.

In ottica 2022 il candidato KTM a salire in top class è Remy Gardner, compagno di squadra di Raul nel team Red Bull Ajo. Ha più esperienza in Moto2 rispetto al madrileno e quest’anno ci si aspetta che possa lottare per il titolo assieme al fortissimo Sam Lowes e agli altri rivali.

Bisognerà vedere come si evolverà la stagione. In MotoGP la sella KTM maggiormente in pericolo è quella di Iker Lecuona, ora nel team Tech3 assieme a Danilo Petrucci. Anche l’italiano ha un contratto in scadenza a fine 2021 e sulla carta pure lui non è certo del posto per l’anno prossimo. Ma siamo sicuri che Petrux, forte anche dell’esperienza in Ducati, saprà uscire dalle difficoltà e guadagnarsi la conferma.

Raul Fernandez
Raul Fernandez (Getty Images)