DMX morto: Lewis Hamilton ricorda il rapper americano

Lewis Hamilton su Instagram ha voluto dedicare un pensiero a DMX, il famoso rapper americano che è morto dopo problemi di tossicodipendenza.

DMX Rapper
Il rapper DMX (Getty Images)

Il celebre rapper americano DMX è morto a 50 anni. Era stato ricoverato il 2 aprile per un attacco di cuore provocato da una overdose. Era in coma e non ce l’ha fatta. Il decesso è avvenuto presso l’ospedale di White Plaines.

Earl Simmons era il suo vero nome e ha lasciato la sua impronta nel mondo dell’hip hop grazie al successo avuto negli anni Novanta e inizio Duemila con le sue canzoni. È stato candidato ai Grammy e disco di platino quattro volte. Ha anche lavorato come attore in alcuni film.

Ha avuto diversi guai giudiziari e suoi problemi di tossicodipendenza erano noti. Nel 2019 aveva deciso di farsi ricoverare per disintossicarsi dall’abuso di sostanze stupefacenti, ma non è bastato. Lascia ben 15 figli.

Lewis Hamilton, sette volte campione del mondo di Formula 1, ha pubblicato un post su Instagram per ricordare DMX: «Sono devastato dalla morte di DMX. Sono cresciuto ascoltandolo, le sue parole e le sue storie mi hanno fatto attraversare momenti difficili da bambino e sono così grato per la sua saggezza e luce. Se n’è andato troppo presto, ma spero in un posto più tranquillo. Riposa in pace DMX».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lewis Hamilton (@lewishamilton)