Superbike, Folger: “La BMW M 1000 RR mi ha stupito”

Jonas Folger soddisfatto dei primi approcci in sella alla BMW M 1000 RR. I test Superbike sono andati bene, ora attende quello ad Aragon.

Jonas Folger
Jonas Folger (foto BMW Motorrad)

Non è andato male il debutto di Jonas Folger sulla BMW M 1000 RR nel test Superbike di Montmelò. Ha chiuso con il quarto tempo e tante buone sensazioni per il futuro.

Il pilota del team Bonovo Action MGM attende il test di Aragon (3-4-5 maggio) per risalire in moto e continuare a lavorare in vista dell’inizio del campionato. Vuole farsi trovare pronto e ritagliarsi subito dello spazio nel Mondiale SBK, anche se è al primo anno da rider titolare nella categoria e guida un mezzo nuovo che andrà sviluppato per estrarne tutto il potenziale.

LEGGI ANCHE -> Superbike, Sykes elogia BMW: “Bel passo avanti col motore”

SBK, Folger e primi chilometri sulla BMW M 1000 RR

Folger in un’intervista al sito ufficiale BMW ha raccontato le sue sensazioni riguardanti la M 1000 RR: «Mi sento già abbastanza a mio agio, non me lo aspettavo. Ci siamo focalizzati sul nostro lavoro, procedendo passo per passo sul programma che avevamo stabilito dopo il test a Jerez. BMW mi ha aiutato tanto, portando anche un importante aggiornamento di elettronica che ha fatto la differenza».

Il pilota tedesco spiega di quali aree della moto è particolarmente soddisfatto dopo le giornate di prove tra Jerez e Montmelò: «Sono molto soddisfatto delle caratteristiche del motore. Avevo cominciato con il setting di Sykes, che guida in modo estremo e dunque per me la moto era difficile da guidare. Abbiamo apportato delle modifiche. La guidabilità è eccellente adesso. Mi ha sorpreso il motore e in generale il potenziale della moto, così come la rapidità a soddisfare le nostre richieste».

Il rider del team Bonovo Action MGM spiega che c’è grande collaborazione con la squadra ufficiale BMW Motorrad WorldSBK: «Lavoriamo a stretto contatto con tecnici e ingegneri BMW. C’è un costante scambio di dati tra i team. Questo è importante, avere più informazioni possibili aiuta a trovare le migliori soluzioni più rapidamente».

Folger è felice di essere nel Mondiale Superbike, un ambiente che gli piace e nel quale è sicuro di trovarsi bene avendolo già assaggiato con le wildcard del 2020: «È un campionato in cui mi sento a mio agio, è più familiare e rilassato seppur di grandissimo livello. Non vedo l’ora di iniziare la stagione. Il cambiamento più grande per me è la moto, però stiamo trovando la giusta direzione».

Il pilota tedesco ha corso tanti anni nel Motomondiale e nel 2020 ha vinto il titolo IDM Superbike. Adesso vuole fare bene nel WorldSBK e in merito agli obiettivi ha così risposto: «Voglio proseguire il lavoro che abbiamo iniziato e fare ottimi risultati. Abbiamo fissato la top 10 come obiettivo e se la raggiungiamo possiamo essere soddisfatti».