Alpha Tauri sorpresa del 2021. Riuscirà a beffare la McLaren?

Nei test e nel GP del Bahrain l’Alpha Tauri ha dimostrato di aver fatto grandi passi avanti. Sarà lei la terza forza in campo?

Pierre Gasly (©Getty Images)

Aveva colpito tutti durante l’inverno, poi nel primo weekend della stagione ancora sul circuito di Sakhir, l’Alpha Tauri ha confermato il suo stato di forma.

Una delle ragioni è certamente il motore Honda che, come nel caso di Red Bull, può godere degli aggiornamenti inizialmente programmati per il 2022. Da settima della classifica costruttori, la scuderia di Faenza è passata in quinta e la sensazione è che nelle prossime gare possa ulteriormente crescere.

“Penso che con il ritmo che abbiamo mostrato per tutto il fine settimana di gara, siamo al livello di Ferrari e McLaren e questo è positivo. Potremo lottare con loro in tutte le piste”, ha dichiarato Pierre Gasly a Motorsport.com.

L’Alpha Tauri è più forte della Rossa?

In effetti sebbene la graduatoria ci dica che l’equipe italiana dal Golfo si è portata a casa soltanto due punticini, le ragioni per sorridere sono diverse. La corsa del francese è stata rovinata dal contatto con la MCL35M di Daniel Ricciardo, di conseguenza, non si fosse verificato questo episodio avrebbe potuto concludere benissimo in top 10 come il suo compagno.

“Abbiamo mostrato un ritmo interessante in qualifica, ma anche il long run di venerdì è stato buono, quindi penso che saremmo stati in lotta con le nostri dirette rivali”, ha analizzato il vincitore del GP di Monza 2020.

Sicuramente il team non starà con le mani in mano, seguendo la strategia aggressiva adottata da Milton Keynes in termini di sviluppo. Ecco perché non è da escludere che nel prosieguo del campionato la scuderia con quartier generale in Emilia Romagna possa non solo superare il Cavallino, ma avvantaggiarsi pure sul duo di Woking. Certo, considerate le minori risorse a disposizione sembra poco fattibile, ma la grande fame di affermazione (per ragioni diverse) dei due piloti potrebbe giocare a suo favore.

(©Getty Images)

Chiara Rainis