MotoGP, Lorenzo Savadori ultimo: a Portimao cerca la svolta

Lorenzo Savadori ultimo in entrambe le prime gare della stagione MotoGP 2021. Ma il 28enne del team Aprilia arriverà a Portimao con maggiore esperienza.

Lorenzo Savadori
Lorenzo Savadori (foto Aprilia)

Lorenzo Savadori ha concluso il doppio Gran Premio a Losail all’ultimo posto. In fondo alla classifica sia in griglia di partenza che al traguardo. Però il 28enne italiano del team Aprilia è riuscito ad arrivare fino alla bandiera a scacchi in ambo le occasioni, riuscendo a ridurre il distacco dal vincitore da 46 a 38 secondi. Ha accumulato giri ed esperienza in vista della prossima gara a Portimao, del resto la sua strada non si preannunciava certo in discesa.

Domenica scorsa ha festeggiato in pista il suo 28° compleanno, anche se non è arrivato nessun gradito regalo dalla prestazione, tagliando il traguardo in 20esima e ultima piazza. Bisogna però prendere ciò che di buono resta da questo primo scorcio di stagione MotoGP. “Vedo gli aspetti positivi della gara. Anche se la spalla non è in perfetta forma, migliora sempre. Non sono ancora al 100 percento, ma sono abbastanza contento perché il dolore è stato limitato in queste prime due gare. Dovrei riuscire a lasciarmi il problema alle spalle quando arriveremo a Portimao”.

In casa Aprilia apprezzano il suo impegno e i progressi in sella alla RS-GP. Mentre Aleix Espargarò proverà a raccogliere punti e soddisfazioni, il pilota italiano proseguirà nell’adattamento alla moto anche nel prossimo impegno in Portogallo dove ha già gareggiato lo scorso anno. “Ero circa dieci secondi più veloce della settimana prima, anche se ho dovuto risparmiare carburante negli ultimi cinque giri”, ha aggiunto Lorenzo Savadori. “Ho perso molto, soprattutto nel quarto settore, devo migliorare. Quindi c’è ancora molto lavoro da fare, ma non vedo l’ora di guidare a Portimão su una pista che conosco meglio e con l’esperienza di queste prime due gare”.

Lorenzo Savadori
Lorenzo Savadori (foto Aprilia)