Pol Espargarò: “Primo pilota Honda? Voglio essere campione del mondo”

Pol Espargarò soddisfatto per il passo gara ma non per il risultato finale. 13° posto a Doha, ma la moto non è un problema.

Pol Espargaro (foto Twitter)

Il tanto atteso passo avanti non c’è stato per Pol Espargaró che è arrivato 13° nel secondo Gran Premio 2021. Sentimenti contradditori nelle prime due gare, di speranza nel primo week-end, di semi sconforto nel secondo. Dopo delle qualifiche molto complicate, le sensazioni in gara sono migliorate, anche se due errori gli hanno impedito di potersela giocare con il gruppo davanti. Lascia il Qatar con un buon bagaglio di informazioni,  in attesa che arrivi il prossimo appuntamento a Portimao. “Sono arrivato a sei secondi dal primo, avremmo dovuto essere 2.8 a fine gara, davanti a Mir e non è stato così perché ho fatto grossi errori”.

Pol Espargarò è consapevole di avere velocità, ma di non aver raccolto quanto meritava. Miglior pilota del marchio Honda, ma conta ben poco quando gli obiettivi sono ben differenti. “Non voglio essere il primo pilota Honda, cerco di essere il primo di tutto”. A rovinare il secondo week-end di gara le difficoltà riscontrare nel set-up di base sia nelle libere che in qualifica. “Se fossimo partiti in seconda fila, che dovrebbe essere normale per noi, avremmo lottato per vincere. Non abbiamo messo insieme i pezzi e ho fatto due grossi errori, quindi la moto non è male, la moto è veloce. Quindi non sono preoccupato, la velocità c’è e se faremo bene da sabato potremo salire sul podio in quasi tutte le gare”.

Del resto il tracciato di Losail non è mai stato terreno di conquista per le Honda, quindi i presupposti per pensare positivo ci sono tutti. “Prima del mio primo errore, ero 2,2 secondi dietro al leader, quindi ho recuperato molto tempo. Su una pista in cui la Honda normalmente non è così veloce. La nostra performance è stata eccezionale – ha concluso Pol Espargarò -. Adesso sono seduto sulla moto che desiderato fortemente negli ultimi anni. Mi sento abbastanza forte da poter diventare campione del mondo alla fine di questa stagione”.

Pol Espargaro (foto Instagram)