Bagnaia: “Andavo 7 decimi più forte di tutti, è successa una cosa al via”

A fine gara Bagnaia è apparso abbastanza abbattuto per il risultato finale. Pecco sperava, infatti, di agguantare la 1a vittoria in MotoGP.

Pecco Bagnaia (Getty Images)
Pecco Bagnaia (Getty Images)

Per Francesco Bagnaia non è stata di certo una gara da ricordare. Partito male ha provato a recuperare. Proprio quando si è ritrovato nella ruota di Zarco e sembrava poter volare verso la vittoria però è finito lungo rovinando la propria prestazione. Alla fine Pecco ha chiuso “solo” al 6° posto.

Al momento il rider italiano è 4° nella classifica iridata, a 14 punti dal leader Zarco. Quest’anno Bagnaia sembra avere la giusta confidenza con la moto per potersela giocare per qualcosa di importante. Nelle prossime settimane però avrà bisogno di limitare gli errori e trovare finalmente la prima vittoria in MotoGP che potrebbe fargli fare quel definitivo salto in avanti.

Bagnaia speravo di cogliere il bersaglio grosso

A margine della gara Pecco ha così commentato ai microfoni di Sky Sport la propria prestazione: “Non è partita come volevo, ho avuto un problema allo start-device e non sono riuscito a farlo funzionare. In partenza mi sono trovato 11°. Ho perso molto tempo. Il lungo alla fine poi mi è costato molto. Il passo oggi era davvero ottimo, giravo 6-7 decimi più veloce di chi mi precedeva e pensavo di farcela oggi”.

Bagnaia ha poi proseguito: “Tutto fa esperienza. Questo grandissimo feeling che avevo oggi con la moto mi ha portato a fare poi un errore. Sono stati risucchiato nel tunnel d’aria, ma dovevo pensarci. Mi è costato almeno il podio della gara, ma secondo me io sarei riuscito a passare i due Pramac“.

Infine ha così concluso: “Accuso il colpo e cercherò di imparare dagli errori”. Insomma il pilota italiano ha decisamente subito il colpo. Giustamente, viste le prestazioni mostrate in questi due weekend Pecco è rammaricato di non essere riuscito a portare almeno un successo a casa, ma avrà tempo per rifarsi.

Antonio Russo