Pol Espargarò: “Obiettivo top-5? Forse è ancora presto”

Pol Espargarò 17° al termine del venerdì di prove libere a Doha. Problemi di surriscaldamento alle gomme per il neo arrivato di casa HRC.

Pol Espargaro
Pol Espargaro a Doha

Pol Espargaró non è riuscito a compiere l’atteso passo in avanti nel venerdì di libere a Doha. 17esima posizione nella classifica combinata, a poco più di un secondo rispetto al miglior tempo registrato da Jack Miller. Rispetto a venerdì scorso ha girato più lento di tre decimi a causa di un surriscaldamento delle gomme che hanno raggiunto temperature superiori ai 100° C. “Questo è uguale per tutti, non voglio usare questo come scusa”.

L’ex KTM ha dovuto fare i conti con una grave mancanza di grip, ma molto dipende dal suo stile di guida. “Vado lungo, vado troppo veloce in curva e questo non mi permette di essere veloce su un giro, faccio molti errori e si paga a caro prezzo. Ho fatto troppi errori sul giro e sabato cercherò di lottare al massimo per essere il più veloce possibile”. Pol Espargarò ritiene di non avere grossi problemi sul passo gara, ma per migliorarsi sul giro secco dovrà macinare chilometri con la RC213V. “Ho problemi quando cerco di fare più di quanto posso. Nel time attack mi manca più esperienza. Domani avremo un’altra possibilità, non è la fine del mondo”.

Fino al giovedì di conferenza stampa Pol Espargarò aveva fissato come obiettivo la top-5, ma visto l’andamento del venerdì forse ha preteso troppo nelle sue prime gare con il team Repsol Honda. “Può darsi di sì, ma sono sempre stato così. Anche in KTM quando le cose non andavano bene ed ero uno degli ultimi volevo vincere la gara”. La distanza dalla top-10 è di pochi decimi e il catalano sembra commettere qualche errore di troppo proprio nel tentativo di compiere quel pelo in più. “Il tempo che ci separa dalla gloria al disastro oggi è stato di due decimi, che è niente. Questo è ciò che mi rende nervoso. Sono in grado di ottenerlo, ma mi manca quello “slancio” per fare quel time-attack e che al momento non ho”.

Pol Espargaro (foto Instagram)