GP Doha, Jorge Martin parte col botto: “So come posso migliorare”

Jorge Martin parte forte nel venerdì di libere del secondo GP di Doha. L’accesso alla Q2 sembra ormai garantito.

Jorge Martin
Jorge Martin (foto Pramac)

Stavolta Jorge Martin ha davvero alzato l’asticella e chiude la prima giornata di prove libere del GP di Doha con il 5° crono nella classifica combinata del venerdì. Accesso alla Q2 praticamente conquistato, dato che nelle FP3 non sarà facile scendere sotto l’1’53”. Domenica scorsa ha stupito tutto con una partenza super, riuscendo a superare ben dieci avversari alla prima curva.

Questa volta il rookie del team Pramac Racing sembra essere in una posizione in griglia ancora migliore e potrebbe davvero lottare con il gruppo di testa, approfittando dell’ottimo feeling tra Ducati e il layout di Losail. “E’ stata davvero una giornata molto buona”, ha detto l’ex campione Moto3, che ha concluso 15° nella prima gara a Doha con pneumatici che si sono consumati prima del solito. “È stato un bene che siamo di nuovo qui e che abbia avuto una settimana di riposo e il tempo per guardare la gara. Ho guardato molte cose e so dove posso migliorare. Quando sono sceso in pista, ho subito avuto un ritmo migliore rispetto alla settimana scorsa”.

Le buone sensazioni sono arrivate sin dalla prima sessione di prove libere. “Ero già abbastanza soddisfatto dopo le FP1. Nelle FP2 con il serbatoio pieno, sono stato in grado di impostare 1:54 diverse volte, che è più importante del tempo individuale. Poi ho gestito da solo l’1’54″0 con la gomma nuova. Sapevo che avrei potuto impostare un tempo di 1’53 dietro un altro pilota. Il tempo di 1: 53.5 è buono”, assicura Jorge Martin. “Sto lavorando sul mio stile di guida. Riguarda poco il set-up, è lo stesso di prima. Ho bisogno di sapere dove esercitare pressione fisica e dove rilassarmi. Mi sento meglio fisicamente e ora sono un po’ più fluido in curva”, ha concluso Jorge Martin.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pramac Racing MotoGP (@pramacracing)