SBK, Redding sorride a Montmelò: “Meglio che a Misano”

Redding soddisfatto del lavoro effettuato oggi a Montmelò in sella alla sua Ducati Panigale V4 R. Il pilota Aruba è fiducioso per il futuro.

Scott Redding
Scott Redding (foto Aruba Racing Ducati)

Quarto tempo per Scott Redding nella prima giornata di test Superbike a Montmelò. Il pilota Aruba Racing ha chiuso con meno di due decimi di ritardo dal leader Jonathan Rea.

89 giri completati oggi dal vice-campione del mondo 2020, che ha proseguito il lavoro di sviluppo già impostato nel precedente test di Misano. Ma se in Italia non si era trovato perfettamente a suo agio alla guida, invece in Spagna le cose sembrano essere andate meglio.

LEGGI ANCHE -> Superbike, test Montmelò: classifica day-1. Rea davanti a tutti

Superbike 2021, test Montmelò: Redding contento del Day-1

Redding al termine di questo primo giorno di prove si è detto soddisfatto del lavoro svolto: «Gli avversari mi hanno impressionato per quanto hanno guidato – ha detto a Speedweekma non so che gomme abbiano utilizzato e quale programma di test stanno seguendo. Per me è andato tutto bene, ho fatto molti giri, anche con gomme usate. Non mi ero sentito bene nel test di Misano, invece oggi mi sono nuovamente sentito a mio agio e la moto funziona bene».

Il pilota Aruba Racing Ducati si vede in una buona posizione in vista dell’inizio del Mondiale SBK, anche se non ha la perfetta percezione del valore degli avversari perché preferisce lavorare da solo in pista: «Se hai un pacchetto che vuoi capire, non ha senso provare tante cose. Lavoriamo con ciò che abbiamo e apportiamo solamente piccoli aggiustamenti. Siamo vicini alla vetta. Il più delle volte ero in pista da solo, quindi non posso fare paragoni con gli altri. Mi piace lavorare così, non guardando sempre gli altri. Lo svantaggio è che non so dove vadano bene le altre moto».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aruba.it Racing – Ducati (@aruba.it_racing)