Pol Espargaro amaro: “Non dobbiamo lottare per queste posizioni”

Pol Espargaro è molto gasato in vista della seconda gara e vuole molto di più da sé stesso e dalla moto dopo l’8° posto del primo GP.

Pol Espargaro (Getty Images)
Pol Espargaro (Getty Images)

La prima gara della Honda non è stata propriamente da incorniciare. Pol Espargargo ha chiuso 8°, mentre Bradl 11°. Certo il Qatar non è mai stata una pista che ha molto sorriso ai giapponesi, con l’unica eccezione di Marquez che ha quasi sempre lottato per la vittoria sino all’ultima curva.

L’obiettivo in HRC è quello di limitare i danni in ogni senso durante il prossimo weekend nell’attesa che arrivi Marquez. Lo spagnolo potrebbe ritornare in pista già dalla terza gara in Portogallo e lì la musica potrebbe cambiare. La prestazione di Pol Espargaro in ogni caso è stata buona visto anche che era all’esordio con la nuova moto.

Bradl: “Vogliamo la top-10”

In vista del prossimo weekend di gara il rider iberico ha così affermato: “Ci prepariamo a ripartire. La scorsa settimana abbiamo avuto un inizio positivo, ma non è questa la posizione per cui dovremmo lottare. L’obiettivo è fare un altro passo in avanti durante questa settimana e ora che ho fatto una gara, mi sento molto più preparato. Ho un’idea di cosa aspettarmi”.

Infine Pol Espargaro ha così concluso: “Durante la gara abbiamo potuto vedere i nostri punti di forza e le nostre debolezze. Dobbiamo ancora lavorare sulle qualifiche per essere più avanti sulla griglia in modo da avere maggiori possibilità di un primo giro pulito. Il viaggio è appena cominciato e ora è il momento di aumentare il ritmo”.

Dello stesso avviso anche il suo attuale compagno di team Bradl che si è posto come obiettivo personale quello di arrivare nella top-10: “Le qualifiche saranno un’area importante sulla quale concentrarsi. Ora che tutti sono stati tanto tempo su questa pista non sarà facile, ma conosciamo il nostro potenziale”.

Antonio Russo