Andrea Dovizioso testimonial del tesseramento FMI 2021

Andrea Dovizioso è il nuovo testimonial della Campagna Tesseramento FMI. Il forlivese amato sia dai fan della pista che dello sterrato.

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso nominato nuovo testimonial della Campagna Tesseramento FMI: “La Federazione Motociclistica Italiana è la casa della nostra passione”. Il forlivese sembra il personaggio perfetto per sponsorizzare il ruolo della Federazione Motociclistica Italiana, per la sua capacità di amalgamare asfalto e sterrato. Prima campione di successo nel Motomondiale, ora pilota di motocross, sebbene sembri in procinto di tornare nella classe regina nei prossimi mesi o al più nel 2022.

La scelta del Dovi

L’ex pilota Ducati è protagonista dello spot realizzato dalla FMI: in sella alla sua moto da cross, evidenzia le numerose attività della Federmoto volte a diffondere la cultura del motociclismo. “Ringrazio Andrea per la grande disponibilità dimostrata nei nostri confronti – dichiara Giovanni Copioli, Presidente FMI -. Ritengo sia una figura ideale per trasmettere i valori della FMI e dello sport in generale. La sua passione, ma anche la sua umiltà e il rispetto per l’avversario sono caratteristiche in cui tutti gli appassionati si ritrovano e su cui noi puntiamo molto. E poi è un pilota multidisciplinare, che ama la velocità come il fuoristrada e che quindi rappresenta in maniera ideale la trasversalità del motociclismo”.

Andrea Dovizioso è sicuramente uno dei piloti più amati e conosciuti in ambito nazionale, per la sua versatilità tra pista e cross, sia tra i tifosi che tra gli addetti ai lavori. Simbolo di tenacia e umiltà, sono in tanti a non attendere altro che il suo ritorno in MotoGP, costretto nel 2021 a restare fuori dai giochi un po’ per sua scelta, un po’ per logiche di mercato. “Mi sono divertito molto a realizzare lo spot: è stata un’occasione in più per girare in moto su una pista da cross! Sono felice di far parte della Federazione Motociclistica Italiana e contribuire a promuovere i valori del motociclismo sotto ogni aspetto. E’ importante che la FMI, massimo rappresentante dei piloti, guardi all’interesse dei motociclisti e lo faccia con passione”.