Qatar, Luca Marini 16°: “Speravo in una prestazione migliore”

Luca Marini termina la sua gara d’esordio in MotoGP al 16° posto. Tra meno di una settimana proverà a cercare il riscatto.

Luca Marini
Luca Marini a Losail

Luca Marini chiude la sua prima gara in MotoGP al 16° posto, sempre nel mezzo del gruppone posteriore, in cui non è stato facile gestire la sua Ducati Desmosedici GP19. A remare contro la sua 18esima piazza di partenza, il che spinge a dover migliorare le qualifiche nel prossimo week-end, quando il Motomondiale farà il bis sul circuito di Losail.

Qualche problema in percorrenza di curva ha messo in difficoltà il vicecampione di Moto2. “Gara conclusa, ma fuori dalla zona punti. Fortunatamente c’è subito una possibilità di riscatto fra cinque giorni. Prima gara in MotoGP: sono contento di averla finita, ma speravo in una prestazione migliore. Mi è mancata un po’ di velocità e ho avuto un feeling peggiore oggi rispetto agli altri turni. Perdevo soprattutto nell’ultima parte di inserimento e a centro curva. Analizzeremo i dati in questi giorni ma è bello poter correre qui settimana prossima e avere a disposizione gli strumenti per fare uno step – conclude Luca Marini -. Voglio stare più avanti”.

Nel box Sky VR46 Avintia c’è comunque soddisfazione per l’esordio di Luca Marini che ha saputo battagliare degnamente con piloti ben più esperti. “Sono contento della prima gara in MotoGP di Luca – ha dichiarato il team manager Ruben Xaus -. Aveva il potenziale per lottare in mezzo al gruppo per la Top15. Ha fatto una buona gara, con il suo passo, ma dovrà imparare ad essere più forte in partenza. Entrare in gara più aggressivo i primi 5/6 giri per poi non trovarsi a dover recuperare e battagliare con piloti di altissimo livello. Sono sicuro farà uno step in avanti su questo già da gara2″.

Luca Marini a Losail