MotoGP Qatar, Luca Marini: “Proverò ad inseguire qualcuno”

Luca Marini 17° al termine del suo primo giorno di prove libere in MotoGP. Migliora rispetto ai test, ma dovrà trovare alcune soluzioni per la gara.

Luca Marini
Luca Marini a Losail

Luca Marini debutta ufficialmente nel suo primo week-end in classe regina. Il pilota dello Sky VR46 Avintia chiude 17° nella classifica combinata del venerdì di prove libere del GP di Losail con un secondo di ritardo dal miglior giro firmato da Jack Miller. Il fratello di Valentino Rossi segna il suo best lap in 1’54″432, ma c’è ancora del lavoro da fare in vista della gara.

Conforta però l’ulteriore step compiuto rispetto ai test, segno che Luca Marini prosegue nella familiarizzazione della Ducati GP19. “Una bellissima giornata: partire insieme al gruppo di tutti i piloti per le FP1 mi ha fatto un certo effetto. Sono contento del lavoro fatto e degli update anche a livello di ergonomia che Ducati mi ha portato. Sono più comodo in sella alla moto e questo è molto importante anche per affrontare l’intera durata di gara”.

Insieme al suo box ha apportato alcune modifiche al set-up della Desmosedici, nella giornata di sabato proverà a fare un ulteriore step. “Abbiamo fatto qualche modifica sul set up e anche il crono sul giro è migliorato. Ho girato per molto tempo da solo, ma domani proverò ad inseguire qualcuno. Perdo al T2 e T3, non so ancora bene perché, se per le linee o altro e dobbiamo guardare i dati per riuscire a fare uno step domani”.

Soddisfazione anche da parte del team manager Ruben Xaus: “Sono contento del debutto di Luca: è un ragazzo che lavora per step, ma sta facendo bene. Abbiamo avuto qualche problema con la moto 2 che ci ha rallentato e questo significa ancora un paio di decimi da poter limare magari con l’aiuto di qualche scia che qui in Qatar può fare la differenza. Il crono non riflette il nostro reale potenziale e domani possiamo andare vicini al muro del 1.54”.

Luca Marini