MotoGP, Suzuki difende il titolo: Mir-Rins sfida senza esclusione di colpi

Il team Suzuki proverà a difendere il titolo in questa stagione MotoGP 2021. Tra Alex Rins e Joan Mir si preannuncia una sfida senza esclusione di colpi.

Joan Mir e Alex Rins (foto Suzuki)

Sarà il circuito di Losail ad ospitare la gara d’apertura della stagione 2021 e Suzuki si ritrova a difendere il titolo mondiale conquistato ad opera di Joan Mir. Nei test IRTA di due settimane fa la GSX-RR non ha particolarmente brillante, ma ha sfoggiato la sua solita costanza sul passo gara, sebbene sul giro secco resti ancora qualcosa da fare. Impegno difficile visto il congelamento dei motori.

L’intero Team Suzuki Ecstar ha trascorso la pausa fra i test e l’inizio del campionato a Doha, all’interno della struttura alberghiera che offriva modo di potersi continuare ad allenare. Ora è tutto pronto per affrontare la sfida della nuova stagione. Joan Mir arriva alla prima gara come campione in carica, ma non si sente affatto il grande favorito. Tuttavia, si sente veloce e ben preparato dopo un inverno di allenamento fisico. Nel 2019, quando ha debuttato con il Team Suzuki Ecstar in Qatar, ha ottenuto un ottimo ottavo posto; ha vinto anche sul circuito nel 2017 guidando in Moto3.

“È fantastico tornare a correre dopo la pausa invernale! Il Qatar è un bel circuito per me, e anche se non abbiamo corso qui l’anno scorso, in questo momento lo conosco abbastanza bene grazie a tutti i test e gli allenamenti che abbiamo fatto qui. Sono pronto a dare il massimo per dare il via a questa nuova stagione in modo positivo, e sto solo facendo il conto alla rovescia”.

Alex Rins proverà a insidiare il primato del compagno di box dopo aver smaltito l’infortunio alla spalla, reduce da un ottimo terzo posto in classifica finale. Nel 2019 è arrivato quarto in una gara molto combattuta sul circuito del Qatar. “L’atmosfera in Qatar è sempre fantastica; quando vedi il sole tramontare e tutti i riflettori si accendono, sai che è qualcosa di speciale! Tutti sono pronti a combattere dopo la pausa invernale, quindi penso che la gara sarà emozionante e mi sento pronto per questo! Sono arrivato 4° qui nel 2019 ma mi piacerebbe andare più in alto e puntare al podio!”.

Alex Rins
Alex Rins (foto Suzuki)