Vinales: “È il momento di cominciare a correre, vi svelo a che punto siamo”

In vista del primo GP della stagione Maverick Vinales sembra bello carico. Il pilota spagnolo non vede l’ora di scendere in pista.

Maverick Vinales (Twitter)
Maverick Vinales (Twitter)

Maverick Vinales arriva da una stagione sottotono, dove l’unico exploit è stata la vittoria di Misano. Arrivata a dir la verità per una caduta nel finale di Bagnaia, che sino a quel momento aveva dominato la gara. Lo spagnolo nel 2020 è apparso sempre con il freno a mano tirato, portando alla fine solo qualche buon piazzamento e nulla più.

La sua costanza di rendimento però gli ha permesso comunque di chiudere al 6° posto, 2a migliore Yamaha a 26 punti da Morbidelli, ma con 5 punti di vantaggio su Quartararo. Proprio il francese quest’anno sarà suo compagno di box e sarà compito dello spagnolo non fargli alzare troppo la cresta.

Vinales: “Conosciamo i nostri punti di forza”

I due sono giovani e promettenti e si giocano non solo il ruolo di caposquadra in Yamaha, ma anche la sella nel team ufficiale. Morbidelli, infatti, nel 2020 è cresciuto tantissimo e qualora dovesse confermarsi a questi livelli, potrebbe costringere il team di Iwata a virare su di lui, lasciando a piedi uno dei due.

In vista dell’inizio della nuova stagione di MotoGP, Vinales ha così dichiarato: “I test invernali di quest’anno non sono stati molto lunghi, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare e il test in Qatar è stato comunque positivo. Questo è importante. Stiamo per cominciare la nuova stagione e siamo su un buon livello”.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Conosciamo i nostri punti di forza. Abbiamo un buon ritmo e soprattutto abbiamo lavorato molto sulle aree che sappiamo di poter migliorare ulteriormente. Ora è il momento di cominciare a correre”.

Antonio Russo