Quartararo: “Sono curioso, voglio solo guidare la mia M1”

Il primo Gran Premio si avvicina e Fabio Quartararo non sta nella pelle. Il francese non vede l’ora di guidare la sua M1.

Fabio Quartararo (Twitter)
Fabio Quartararo (Twitter)

Il 2021 sarà un anno molto importante per Fabio Quartararo, che farà il suo esordio nel team ufficiale Yamaha. Il rider francese viene da una stagione molto particolare, in cui ha brillato a sprazzi portando a casa 3 vittorie. L’ex Petronas però ora deve dimostrare di valere quel posto nella squadra factory.

Battaglia soprattutto intestina quella in Yamaha dove Quartararo da un lato dovrà cercare di battere Vinales per prendersi la leadership all’interno del team. Allo stesso tempo però il francese avrà anche l’arduo compito di scacciare un possibile ritorno di Franco Morbidelli. Il rider italiano, infatti, nel 2020 è stato il migliore tra quelli che guidavano una M1 e potrebbe, nei prossimi anni, tentare di sfilare la moto ufficiale proprio al transalpino.

Quartararo: “Abbiamo chiuso i test in maniera positiva”

In vista del primo Gran Premio della stagione Fabio Quartararo ha così commentato: “Finalmente la stagione sta per cominciare. Ho fatto molti giri durante i test pre-campionato e anche se non siamo stati in grado di girare l’ultimo giorno, abbiamo comunque concluso il test sentendoci positivi”.

Il francese ha poi così concluso: “Sono molto curioso di vedere se le condizioni della pista sono cambiate molto dai test di MotoGP in Qatar. Soprattutto non vedo l’ora di guidare la mia nuova M1 e cominciare la stagione 2021″. Insomma a quanto pare la situazione in casa Yamaha è davvero elettrica. Il team di Iwata durante i test ha dimostrato di essere tra i migliori con la propria moto, che sembra farsi guidare bene da tutti i suoi piloti. Insomma sarà una sfida in famiglia davvero interessante.

Antonio Russo