Luca Marini non vede l’ora di debuttare in MotoGP: “Sarò emozionatissimo”

Le aspettative di Luca Marini in vista del Gran Premio del Qatar di questo weekend, che segnerà il suo debutto in MotoGP

Luca Marini
Luca Marini (Foto Sky VR46)

“Sarà una prima gara ancora più speciale del solito”. E non c’è da stupirsi: per Luca Marini, il Gran Premio inaugurale della stagione 2021 di MotoGP segnerà anche il suo debutto assoluto nella classe regina del Motomondiale. Il fratello minore di Valentino Rossi si unirà sulla griglia di partenza al suo illustre parente e anche a Pecco Bagnaia, l’altro pilota cresciuto con i colori del team Sky VR46 ad essere arrivato fino al vertice del mondo delle due ruote.

Ma sarà il primo a continuare a vestire i colori nerazzurri della squadra di proprietà del fenomeno di Tavullia anche in MotoGP, grazie alla neonata partnership con il team Avintia che schiererà la sua Ducati. Il test pre-campionato con cui ha preso per la prima volta le misure della sua nuova Desmosedici si è rivelato molto positivo, ma ora c’è tutta una nuova realtà da conoscere. “Non so cosa aspettarmi ma è sicuro che sarò molto emozionato in griglia di partenza”, spiega.

Le prime impressioni di Luca Marini con la Ducati

“Sono soddisfatto dei test e di come mi sono trovato con la moto anche se mi sarebbe piaciuto poter fare un po’ più di chilometri sulla mia Ducati“, ammette il Maro. “È importante mettere in pratica ciò che abbiamo appreso dall’analisi dei dati e quindi migliorare sia la moto che la guida. La pista del Qatar si adatta bene alla nostra moto e io adoro correre di notte, direi lo scenario perfetto per iniziare questa stagione”.

Così lo spinge il suo team manager Ruben Xaus: “Il countdown è finito e non vediamo l’ora della prima gara. Ci troviamo in una bella situazione e Luca è pronto all’esordio nella categoria regina. Siamo tutti motivati, abbiamo esperienza e siamo riusciti a mettere insieme un pacchetto con le persone giuste e il materiale giusto. Abbiamo un pilota molto giovane, ma possiamo pensare di fare davvero bene. Dopo i test qui a Doha sono entusiasta e questo è un tracciato che ben si adatta a moto e pilota. Luca è veloce e potrà sfruttare la percorrenza tipica dello stile di guida che eredita dalla Moto2“.

LEGGI ANCHE —> Test MotoGP, Luca Marini lavora ai box nell’ultima giornata

Luca Marini
Luca Marini (Foto Sky VR46)