Jeep Orange Peelz: un concept ispirato alla Wrangler

Jeep Orange Peelz concept farà il suo esordio sullo sterrato dell’Easter Jeep Safari. Ispirato alla Wrangler a due porte monta un motore V6 Pentastar da 3,6 litri.

Jeep Orange Peelz concept

L’Easter Jeep Safari viene organizzato negli States ogni anno dal club di appassionati di fuoristrada Moab Red Rock 4-Wheelers. Consiste in escursioni su tracciati off-road, con partenza da Moab, Utah, che si svolgono durante i nove giorni dell’evento. Tra i concept realizzati appositamente dal marchio Jeep ci sarà anche la Orange Peelz.

Ispirato alla Wrangler a due porte, il concept Jeep Orange Peelz è un tributo allo stile di vita libero e alla voglia di guidare a cielo aperto che ha reso un’icona mondiale la Jeep Wrangler. Rimossi i finestrini laterali e quelli posteriori, è stato installato un prototipo di mezze porte JPP e un tetto apribile custom in vetro monopezzo Freedom Top. L’altezza da terra è stata ulteriormente innalzata, monta cerchi con beadlock JPP in alluminio da 17 pollici e viene dotato di un parabrezza Mopar realizzato con Gorilla Glass di Corning per maggiore protezione dalle scheggiature.

Interni e motore del concept

L’abitacolo è contraddistinto dal rivestimento con motivo scozzese dei braccioli e degli inserti dei sedili che si abbinano agli esterni Orange Peelz. Impunture arancioni contraddistinguono il volante, la leva del cambio e il freno. Massima cura anche per i minimi dettagli, come i copripedali Mopar in acciaio inossidabile dotati di cuscinetti in gomma e i listelli sottoporta neri con logo che proteggono le soglie. I tappetini Mopar all-weather di serie sono stampati a iniezione.

Jeep Orange Peelz concept è spinta dal motore V6 Pentastar da 3,6 litri con 285 CV e 352 Nm di coppia abbinato al cambio automatico TorqueFlite a otto rapporti. Questo collaudato propulsore è stato aggiornato con una presa d’aria JPP e terminale di scarico JPP cat-back.

Jeep Orange Peelz concept