Dovizioso e Aprilia, futuro incerto: “Vedremo dopo il test”

Dovizioso sarà regolarmente in pista a Jerez ad aprile per il test sulla Aprilia RS-GP. L’incidente in motocross non lo condiziona affatto.

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (Getty Images)

La storia tra Andrea Dovizioso e la MotoGP potrebbe non essere finita. Il fatto che stia stato annunciato un test ad aprile con l’Aprilia RS-GP è un indizio importante.

L’idea della casa di Noale sembra essere quella di fargli fare il tester quest’anno, magari con delle wildcard, e di utilizzarlo poi come pilota ufficiale nel 2022. Non c’è ancora un contratto, però se il test a Jerez andrà bene ci sono delle possibilità che il tre volte vice-campione del mondo MotoGP firmi con Aprilia.

LEGGI ANCHE -> MotoGP Qatar, Enea Bastianini pensa già alla seconda gara

MotoGP, Dovizioso su condizioni e Aprilia

Dovizioso ha parlato a Sky Sport delle sue condizioni fisiche dopo la caduta avuta correndo in motocross: «Può capitare di cadere in motocross. Ovviamente quando si rompe il casco significa che la botta l’hai data forte. Sto bene».

L’incidente non mette in dubbio la sua presenza nel test con Aprilia previsto ad aprile a Jerez: «Assolutamente no. Adesso sto decidendo se tornare a girare il motocross tra due-tre giorni, giusto per far capire quanto sono a posto. A volte escono fuori notizie senza parlare col diretto interessato e circolano news false».

A Dovizioso è un po’ mancato essere presente nel test MotoGP in Qatar: «Fa effetto vedere le immagini del Qatar, dove me la sono sempre cavata bene fin dal 2004. Tanti sono andati forte, la pista di Losail è particolare ed è difficile dire quali sono le vere carte in tavolo. Per me bisogna aspettare dopo il Qatar per capire meglio».

Le impressioni su Aprilia sono positive, però il forlivese attende le gare per valutare meglio: «Aprilia è andata forte, Aleix è andato molto bene e non ho dubbi sul fatto che lui sia un pilota veloce. Vedremo come andrà in gara».

Il pilota non si sbilancia su un’eventuale firma con la casa di Noale: «È molto semplice. Io al momento vivo alla giornata, non so cosa aspettarmi e come andrà. Per me è importante risalire su una MotoGP e ringrazio Aprilia per l’opportunità. Abbiamo programmato questo test a Jerez e poi vedremo. Mai dire mai, non ha senso fare pronostici senza essere salito sulla moto. Sarebbe sbagliato dire assolutamente no oppure assolutamente sì».

Dovizioso non vuole andare troppo in là coi pensieri: «Avere la possibilità di vincere con Aprilia sarebbe fantastico, però conosco le difficoltà della MotoGP e quanto sia complicato vincere. Sognare va bene, però bisogna andare passo dopo passo. Non ha senso ora parlare di futuro. Ringrazio Aprilia per la possibilità e spero di poter dare una mano. Poi vedremo».

Gli viene chiesto un pronostico su come potrà andare l’inizio di campionato MotoGP 2021 a Losail: «Ducati in Qatar va sempre bene. I piloti Suzuki non li vedo bene, di più… Ma solo nel weekend di gara escono certi dettagli. Poi non essendo stato lì non è facile fare pronostici. Yamaha veloci, però faticano nei rettilinei. Comunque Miller è apparso più veloce degli altri, quindi Ducati se la giocherà. E vedo bene anche le Suzuki. Bisognerà vedere anche che condizioni climatiche di saranno».

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (Foto Ducati)