Alex Marquez: “Voglio il titolo. L’ombra di Marc? Non mi dà fastidio”

Alex Marquez è molto determinato in vista della prossima stagione. Lo spagnolo non è infastidito dai paragoni con il fratello Marc.

Alex Marquez (Getty Images)
Alex Marquez (Getty Images)

In questa stagione Alex Marquez proverà a migliorare i buoni risultati fatti registrare l’anno scorso al suo esordio in MotoGP. Il pilota spagnolo, infatti, passato intanto al Team LCR, forte dell’esperienza accumulata nel 2020 punta ad un campionato più costante.

L’obiettivo, neanche troppo nascosto, è quello di provare nei prossimi anni a guadagnarsi nuovamente l’approdo in HRC per fare coppia con il fratello Marc. Intanto però il rider iberico è diventato il protagonista di un nuovo documentario dal titolo “Yo soy Alex”.

Alex Marquez: “Accettare le critiche fa parte del lavoro”

Come riportato da “Marca”, durante la conferenza di presentazione del documentario, Alex Marquez ha così dichiarato: “Professionalmente ho ottenuto più di quanto mi aspettassi, ma nella vita viviamo nel presente. Sta cominciando la stagione e voglio continuare ad evolvermi. Quello che ammiro di più di Marc è che ha vinto tanto, ma è sempre così affamato. Guarda i suoi avversari per migliorare e vuole sempre di più. Quello è il fattore che lo ha fatto vincere così tanto”.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Sono sempre stato Alex. L’ombra di Marc non mi infastidisce, mi motiva a lavorare in silenzio. Saper accettare le critiche fa parte del lavoro e ti nutre per essere migliore ogni giorno. In MotoGP servono i dettagli, per vincere un titolo si devono allineare tutti i fattori”.

Alex Marquez ha così concluso: “Lotterò per vincere in MotoGP, è il sogno che ho. Ho già realizzato quelli in Moto3 e Moto2. In Qatar ho visto bene le Yamaha, anche Mir e Rins avevano un ottimo ritmo e Rossi ha fatto un passo in avanti l’ultimo giorno. Quando Marc tornerà sarà una motivazione in più, un altro rivale da battere in pista e ci alleneremo insieme. Con lui il ritmo salirà”.

Antonio Russo