Vinales: “Difficile evolversi accanto a Valentino Rossi”

Secondo Maverick Vinales era complicato evolversi accanto ad un mostro sacro come Valentino Rossi, ma gli mancherà non poterlo battere.

Maverick Vinales e Valentino Rossi (Getty Images)
Maverick Vinales e Valentino Rossi (Getty Images)

Maverick Vinales in questi anni ha vissuto dei momenti difficili in Yamaha. Arrivato con le stigmate del predestinato ha cominciato subito forte vincendo i primi due GP. Dopo però sono arrivati i problemi per lui che ha avuto difficoltà con una moto non sempre impeccabile.

In questo 2021 il rider iberico è chiamato al definitivo salto di qualità per provare a giocarsi il titolo punto su punto sino alla fine. Durante i test lo spagnolo ha dimostrato di aver già trovato il giusto feeling con la M1 e spera di raccogliere qualcosa di importante in questa stagione.

Durante un’intervista rilasciata a Moto Reveu lo spagnolo ha così dichiarato: “Quando guidi una R1 su circuiti piccoli le sensazioni si avvicinano molto a quelle provate per una MotoGP. Tutti si allenano quotidianamente in questo sport. La differenza quindi è nei dettagli. Stiamo lavorando a livello di traiettorie e la mia posizione sulla moto”.

Per Vinales Marquez non ha dimenticato come si guida

Vinales ha poi proseguito: “Dopo quella gara a Jerez sapevamo che avevamo una spada di Damocle sulla testa visto che dovevamo completare la stagione con soli due motori. Riguardo a Marc non penso che il talento si perde, certo è un anno che non corre, ma non sono preoccupato”.

Infine il pilota della Yamaha ha concluso parlando di Valentino Rossi: “Onestamente perderò un po’ di motivazione perché dal mio punto di vista è sempre stato uno stimolo battere Valentino. È vero anche che ora avrò più libertà di lavorare con la squadra, perché non è facile evolversi accanto ad una leggenda”.

Antonio Russo