Sainz: “Mi vaccinerò, vi spiego cosa penso di questi test”

Carlos Sainz è pronto a vivere la sua prima stagione in Ferrari. Lo spagnolo però non sembra felice di avere così poco tempo per provare

Carlos Sainz Jr. (Twitter)
Carlos Sainz Jr. (Twitter)

Carlos Sainz arriva da un biennio decisamente felice con la McLaren. Il pilota spagnolo si è messo in luce facendo prestazioni di grande spessore e tutto questo ha attirato l’attenzione anche della Ferrari che ha deciso di puntare su di lui per costruire un nuovo ciclo giovane e si spera vincente.

Come riportato da “Motorsport.com”, Carlos Sainz ha raccontato le sue prime sensazioni alla guida della Rossa: “Non voglio dire bugie, sono impaziente di correre il primo GP con la Ferrari. Ieri durante il filming day ho potuto un po’ assaggiare questa sensazione, ma oggi è diverso. È importante completare il programma a fine giornata così da prepararsi al meglio per il weekend di gara”.

Sainz: “Una mia frase è stata fraintesa”

In questi giorni si è tanto discusso anche di vaccini. Il governo del Bahrain ha deciso di mettere a disposizione dei piloti il proprio. Naturalmente l’ultima parola spetterà ai singoli driver che potranno scegliere se farselo somministrare o meno.

In tal senso e parlando anche dei test Carlos Sainz ha poi proseguito: “Non penso che sia abbastanza fare un giorno e mezzo di prove. In questa F1 trovi l’ultimo decimo facendo tanti chilometri. Poi se sei un rookie come Mick allora la situazione diventa ancora più complicata. Ho deciso di accettare il vaccino e sono grato al governo del Bahrain per averlo messo a disposizione”.

Infine lo spagnolo ha così concluso: “Una mia frase è stata male interpretata. Non ho detto che voglio vincere il titolo tra 5 anni, ma che mi vedo campione del mondo tra 5 anni. Non vedo l’ora di poter guidare una Ferrari. Abbiamo lavorato molto a casa per arrivare qui più preparati possibile”.

Antonio Russo