MotoGP, Danilo Petrucci: il rinnovo non prima del Mugello

Hervè Poncharal, boss del team KTM Tech3, si augura che Danilo Petrucci trovi presto l’intesa con la RC16. Dopo il Mugello si parlerà di rinnovo.

Danilo Petrucci KTM
Danilo Petrucci (foto KTM)

Ancora pochi giorni di attesa e poi Danilo Petrucci proverà per la prima volta la sua nuova KTM RC16 con livrea Tech3 sul circuito di Losail. Sarà il primo approccio non solo con la nuova moto, ma anche con il nuovo staff tecnico. Dalla sua potrà contare su una lunga esperienza in Ducati che potrà servire ai tecnici di Mattighofen per apportare aggiornamenti utili al loro prototipo.

La priorità è provare la KTM nei primi test stagionali e andare alla ricerca di un feeling. Poi sarà il tempo delle evoluzioni e dello scambio di informazioni. “Dobbiamo ancora aspettare per vedere come si sentirà con la nostra moto. Questo è ancora un punto interrogativo”, ha detto Hervè Poncharal come riportato da Motorsport-Total.com. “Ma ha un grande potenziale e penso che presto sarà veloce. Mi piacciono le persone umili. Non mi piacciono le persone che sanno tutto. Danilo è un grande personaggio con passione e gioia. È pronto per una nuova sfida”.

Un box “familiare”

Al suo fianco troverà Iker Lecuona, alla sua seconda stagione in Top Class, dopo aver conquistato tre top-10 nel suo esordio da rookie. “Iker dovrebbe crescere ulteriormente”, dice il manager francese sul 21enne spagnolo. “Penso che possiamo avere ambizioni anche con lui. Con Iker ho un giovane leone spagnolo che vuole anche mostrare quello che sa fare. Stiamo partendo da zero. Penso che tutte le squadre abbiano le stesse possibilità. Abbiamo la passione e il fuoco in noi. Dobbiamo attaccare e lavorare in una buona atmosfera. Voglio far sentire Danilo a suo agio e dargli massimo supporto”.

L’ambiente familiare sarà fondamentale per creare la giusta sintonia e armonia all’interno del box. “È molto importante che lavoriate insieme come gruppo, come famiglia”, ha aggiunto Hervé Poncharal. “Parli sempre dei piloti che sono i nostri eroi. Ma dietro ai piloti c’è un grande gruppo. Questo gruppo deve essere un’unità. Penso che Danilo lo abbia già sentito. Entrambi i piloti hanno un contratto 1 + 1. Tutti sono contenti di questa situazione. Dopo il Mugello e Barcellona si comincerà a pensare alla prossima stagione. Le prime cinque o sei gare saranno molto importanti per preparare il 2022”.

Danilo Petrucci (foto Instagram)