Superbike, Jonathan Rea ammette: “Pausa frustrante”

Jonathan Rea sui social network ha fatto un piccolo sfogo su questo periodo per lui frustrante. Il campione SBK attende di tornare a correre.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (Getty Images)

Jonathan Rea viene da sei titoli mondiali Superbike consecutivi, ma non è appagato. Ha ancora voglia di vincere e disporre di una nuova Kawasaki Ninja ZX-10RR lo stimola ulteriormente.

Alla casa di Akashi ha chiesto ha una moto più veloce per contrastare lo strapotere Ducati in rettilineo e reggere meglio il confronto anche con Honda. Panigale V4 R e CBR1000RR-R Fireblade vanno meglio sul dritto, anche se poi la verdona è maggiormente efficace nelle parti guidate. Ma la concorrenza è in crescita e Johnny vuole farsi trovare pronto.

SBK 2021: il post social di Jonathan Rea

Rea in un post pubblicato sui suoi profili ufficiali social ha spiegato il suo stato d’animo in questo periodo dell’anno: «Ho trovato frustrante questa pausa stagionale. Ascoltare le notizie sul Covid-19 giorno dopo giorno mi ha fatto impazzire. Durante questo periodo ho cercato di stare lontano dai social media e in generale dallo schermo per concentrarmi solo su me stesso».

Allontanarsi dalle notizie e dai social network per un po’ gli è stato di aiuto. Un approccio che ha portato dei vantaggi a livello mentale: «Questo mi ha aiutato – spiega il pilota – e ha anche rinnovato l’amore per quello che faccio. Mi sono allenato con il mio preparatore Jonny Davis ed è stato il mio più grande sbocco. Ho pianto, ho riso e mi sono rivoltato per essere una versione migliore di me stesso».

Il sei volte campione del mondo Superbike ha concluso così: «Sono orgoglioso di dove mi trovo in questo momento ed è stato un viaggio interessante. Ora sono pronto a darvi maggiori informazioni sulla mia preparazione».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jonathan Rea (@jonathan_rea)