Ferrari bicolore? Il Cavallino rampante prepara il cambio di livrea

Pronto un cambio nella colorazione della nuova Ferrari SF21: il consueto rosso assumerà due diverse sfumature nella livrea della vettura

Carlos Sainz sale nell'abitacolo
Carlos Sainz sale nell’abitacolo (Foto Ferrari)

Rossa sì, ma è tutta questione di sfumature. Nel corso delle ultime stagioni, la Ferrari ha modificato in più occasioni la sua livrea: rimanendo sempre fedele al colore che storicamente la contraddistingue, s’intende, ma giocando molto sulle tonalità. Due anni fa la SF90 virava quasi sull’arancione, l’anno scorso la SF1000 era invece più vicina al tradizionale scarlatto.

Per la SF21 che scenderà in pista nel campionato del mondo di Formula 1 che si appresta a prendere il via è previsto un altro cambiamento. Addirittura, l’ultima nata del Cavallino rampante dovrebbe avere una colorazione con due tinte diverse: più chiara nella parte bassa, più scura verso l’alto.

Due tonalità di rosso per la Ferrari SF21

In cima, insomma, dovrebbe raggiungere una sfumatura molto simile a quella già vista al Gran Premio del Mugello 2020 quando, per festeggiare la millesima gara nella storia della Rossa in Formula 1, rispolverò l’amaranto con cui corse la prima vettura, la 125 F1, nell’ormai lontano 1950. Lo anticipa il sito Formu1a.Uno.

Un elemento in più che alza l’aspettativa in vista del giorno in cui finalmente cadranno i veli dalla nuova Ferrari SF21: per ammirare la neonata monoposto in tutto il suo splendore, però, bisognerà attendere ancora alcune settimane: la presentazione della vettura è infatti prevista solo per il prossimo 10 marzo, ultima in ordine di tempo tra tutti i team del Mondiale di F1.

Doppia presentazione per il 2021

Un antipasto, però, potremo gustarlo già questo venerdì 26 febbraio, quando la Scuderia organizzerà il suo primo evento, dedicato alla presentazione della sola squadra, con una nuova suddivisione di ruoli tra i tecnici (il team principal Mattia Binotto è destinato a trascorrere meno tempo in pista e più in fabbrica) e l’ingresso del nuovo pilota Carlos Sainz.

Quel che più conta, però, sarà la competitività della macchina, che quest’anno si presenterà al via con pance e deflettori laterali rivisti e soprattutto con un motore completamente ristudiato per colmare il divario di potenza patito nel 2020. La Ferrari, insomma, è pronta a voltare pagina. Anche nella sua colorazione.

Il rosso scuro della livrea del Gran Premio del Mugello di F1 2020
Il rosso scuro della livrea del Gran Premio del Mugello di F1 2020 (Foto Ferrari)