La Red Bull scende in pista a Silverstone con Perez (FOTOGALLERY)

Dopo la presentazione la Red Bull è scesa subito in pista per il classico filming day con Perez sul circuito di Silverstone.

(©Red Bull Twitter)

Mostrata al mondo la nuova RB16B con un semplice video da 52″, la Red Bull si è catapultata sul tracciato di Silverstone, decisamente battuto negli ultimi giorni (vi hanno girato pure McLaren e Williams), per cominciare a macinare i primi chilometri. Ad aprire le danze su una pista, manco a dirlo, bagnata, il neo arrivato Sergio Perez.

Il messicano, visibilmente entusiasta, non ha tradito una certa emozione per il ritorno in un top team dopo la sfortunata esperienza a Woking del 2013. “Vedere il mio nome sulla monoposto è qualcosa di speciale”, ha detto in una video-intervista per la pagina Twitter della scuderia. “E’ un sogno diventato realtà”.

E in effetti per il driver di Guadalajara la situazione si stava mettendo piuttosto male. Liquidato dalla Racing Point, oggi Aston Martin, per lasciare spazio a Sebastian Vettel, si stava apprestando ad entrare in un pensionamento forzato, quando la chiamata di Chrstian Horner e soci lo ha salvato.

“Mi sono preparato molto bene e ho trascorso diverse giornata in fabbrica al simulatore.  Devo dire che siamo riusciti a fare dei progressi anche a livello di abitacolo e adesso mi sento più a mio agio”, ha quindi raccontato le difficoltà incontrate con il sedile dopo anni trascorsi in quella che un tempo era la Force India.

“Anche se si tratta sempre di una F1, è tutto diverso. Dunque non avendo poi molti giorni a disposizione durante i test, è importante risolvere queste problematiche in anticipo”, ha analizzato definendosi soddisfatto della prima esperienza nel nuovo ufficio e della comunicazione con i suoi ingegneri.

Sergio Perez (©Red Bull Twitter)

Chiara Rainis