Formula E, i diritti del biennio 2021-2022 vanno a Sky

La Formula E è pronta a sbarcare su Sky. L’emittente ha infatti acquistato i diritti per il biennio 2021-2022.

Formula E (Getty Images)
Formula E – rettilineo dell’ePrix di Roma (Getty Images)

La Formula E è una categoria del motorsport in rapida ascesa. Proprio per questo Sky ha deciso di mettere le mani sui diritti di trasmissione delle vetture full elettriche per il biennio 2021-2022.

A questo punto l’offerta motoristica di Sky si arricchisce di questo nuovo tassello. L’emittente attualmente ha già i diritti di F1, MotoGP, SBK e MotoE. In questi anni la Formula E era stata trasmessa in Italia da Mediaset con ottimi riscontri di ascolti.

La categoria, che ha ricevuto anche il riconoscimento di campionato FIA, negli ultimi anni è cresciuta tantissimo, toccando sempre più città e nazioni. Covid permettendo la stagione prenderà il via il prossimo 26 febbraio in notturna a Dir’iyya, in Arabia Saudita. L’appuntamento più atteso dell’anno però è quello del 10 aprile, quando il campionato farà tappa a Roma.

Formula E: prima campionato sviluppato in un anno solare

In pista vi saranno 12 team, 24 vetture e 24 piloti. Negli ultimi tre anni il campionato è sempre stato vinto da un pilota della scuderia Techeetah che ha portato per due volte sul tetto della Formula E Vergne e una volta da Costa.

Questa, per la prima volta nella storia della Formula E, sarà una stagione che si svilupperà nell’arco dell’anno solare. Di solito, infatti, i campionati full elettrici si svolgevano a cavallo di due anni, ma il Covid ha costretto gli organizzatori a modificare il tutto.

Antonio Russo

Formula E - ePrix di Roma (Getty Images)
Formula E – ePrix di Roma (Getty Images)