Williams in pista a sorpresa. Ricciardo lotta col sedile McLaren

In attesa della presentazione dei primi di marzo, la Williams gira a sorpresa a Silverstone dopo la McLaren.

(Williams Twitter)

Mentre si avvicina il 5 marzo in cui scopriremo la prima monoposto nata sotto la guida della nuova proprietà, la Dorliton Capital, la Williams beffa tutti macinando chilometri sul tracciato di Silverstone. A differenza delle altre scuderie, l’equipe di Grove ha deciso di cominciare con l’azione.

Da quanto possiamo capire dal breve video pubblicato sulle piattaforme sociali la nuova FW34B è stata affidata a George Russell, mentre Nicholas Latifi ha seguito con attenzione il compagno di squadra dal muretto. Per quanto riguarda la livrea sembra essere uguale a quella del 2020, totalmente bianca e spazzata soltanto da qualche sponsor ormai storico per il team come Acronis, ma chissà, potrebbe essere stata adottata esclusivamente per questo filming day.

E sempre in tema presentazioni, dopo il fire-up di lunedì scorso l’Alfa Romeo ha mostrato un’immagine buia della vettura che guideranno Kimi Raikkonen ed Antonio Giovinazzi.

Ricciardo e la sua nuova vita in McLaren

Se la maggior parte delle avversarie deve ancora scoprirsi, della macchina sviluppata a Woking abbiamo già visto tutto.

Confermato Lando Norris, talento emergente delle quattro ruote britanniche, il neo arrivato Daniel Ricciardo ha dovuto far fronte ad una problematica inattesa. La scomodità dell’abitacolo della MCL35M. Settato sulla fisicità dell’ex Carlos Sainz il sedile ha dovuto subire diverse modifiche.

“Ho i fianchi larghi, ma pensavo fosse tutto ok. Ed invece, una volta salito mi sono accorto che era esattamente il contrario. Per fortuna che si trattava solo di quell’elemento”, ha affermato il driver di Perth che, come evidenziato dal boss Andreas Seidl, pur essendo il più esperto della line-up, non svolgerà la funzione di pilota numero uno.

Daniel Ricciardo (©McLaren Twitter)

 

Chiara Rainis