Tost al veleno su Hamilton: “Non mi interessa se non mi conosce”

Franz Tost è tornato sulla diatriba avuta con Hamilton. Il team principal dell’Alpha Tauri non ne se la prende per le parole del britannico.

Franz Tost e Lewis Hamilton (Getty Images)
Franz Tost e Lewis Hamilton (Getty Images)

Il 2020 dell’Alpha Tauri è stato senza ombra di dubbio da ricordare. La piccola costola della Red Bull, infatti, ha potuto festeggiare una vittoria eccezionale di Gasly nel tempio della velocità di Monza, l’unica pista presente in calendario sin dal primo anno di F1. Nel 2021 la piccola scuderia è chiamata a confermare quanto di buono ha mostrato durante lo scorso campionato.

Durante un’intervista rilasciata a “La Gazzetta dello Sport”, Franz Tost ha così parlato della stagione che lo attende: “L’obiettivo è sempre migliorare, sappiamo che sarà difficile. La macchina 2021 dovrebbe rappresentare un passo in avanti, vedremo se sarà così. Credo che sia un bene che Pierre sia rimasto qui. Si trova bene nel team e se mostrerà le stesse prestazioni del 2020 potrà andare in Red Bull o in un altro team competitivo”.

Tost: “Mick Schumacher merita la F1”

Il team principal dell’Alpha Tauri è poi tornato sul botta e risposta che ci fu qualche mese fa con Hamilton che disse di non conoscerlo: “Scoppiai a ridere. A me non interessa se Hamilton mi conosca o meno. Mi interessa solo che ora ci sia una commissione che discuta del tetto salariale dei piloti. Il problema non è la pandemia, ma il tetto delle spese. Quest’anno siamo sotto, ma già dal 2022 sarà più complicato rispettarlo perché dovremo rifare l’auto”.

Infine Tost ha così concluso: “Conosco Mick da quando era un bambino. Merita di essere in F1, ha già mostrato intelligenza e velocità e guida in maniera veramente pulita. Può vincere gare e titoli”.

Antonio Russo