Allison spaventa gli avversari Mercedes: “Noi veloci sin da subito”

Nessun nascondino come in passato, ma da subito la ricerca della performance. Questo il programma della Mercedes per il 2021.

(©Mercedes Twitter)

A differenza del recente passato le Frecce Nere partiranno subito in settima. L’ansia di aver perso il vantaggio delle scorse stagioni e le notizie poco confortanti dal banco per quanto concerne l’affidabilità della power unit, hanno fatto passare la voglia di scherzare al team tedesco. Per questo il responsabile tecnico James Allison ha avvisato i rivali che Hamilton e Bottas spingeranno già a partire dai test di Sakhir in programma dal 12 al 14 marzo.

Il budget cap: un grande impedimento per Mercedes

I regolamenti incerti fino all’ultimo, ma soprattutto l’inserimento di un tetto di spesa massimo fissato a 145 milioni di euro, hanno incrinato la tranquillità anche di una scuderia dominante come quella che si divide tra Brackley e Brixworth.

“Le grandi squadre si sono dovute adattare a quanto spendevano solitamente i team di metà classifica, e nel nostro caso ha significato una nuova gestione del programma F1”, ha denunciato l’ingegnere del Lincolnshire in un video pubblicato sui social dell’equipe.

“Abbiamo dovuto capire come far durare più a lungo le componenti dell’auto e come costruirle in modo più economico assicurandoci di mantenere lo stesso tipo di prestazioni del passato”, ha evidenziato le criticità incontrate.

In questi mesi l’equipe gestita da Toto Wolff ha cercato di inserire più aggiornamenti possibile sulla W12, così da non dover investire ulteriormente nel corso del campionato. Una strategia che probabilmente verrà seguita da molti competitor, ma che per Mercedes significa una dichiarazione d’intenti: dimostrare la propria superiorità dal pronti via e aggiudicarsi entrambi i mondiali, come d’altronde sta accadendo senza soluzione di continuità dal 2014

“Il campionato non è ancora iniziato, nessuna macchina è scesa in pista, eppure stiamo già iniziando a pensare molto seriamente al 2022”, ha infine sostenuto facendo intendere che il progetto attuale verrà presto accantonato per dedicarsi al futuro.

(Mercedes Twitter)

Chiara Rainis