Red Bull title sponsor del GP di Phillip Island 2021

Red Bull sarà title sponsor del Gran Premio d’Australia 2021. Ma il Motomondiale riuscirà a sbarcare a Phillip Island?

Circuito di Phillip Island (foto Instagram)

Nonostante un calendario MotoGP che resta un rebus per gli appuntamenti fuori dal Vecchio Continente, Dorna Sports ha annunciato stamane che Red Bull sarà lo sponsor principale del GP d’Australia a Phillip Island per la prima volta nel 2021. La pandemia di Coronavirus costringe i governi di tutto il mondo a prendere provvedimenti in materia di ingressi nel proprio Paese e allo stato attuale sembra difficile che la carovana del Motomondiale possa approdare nello Stato oceanico. Il GP d’Australia è previsto dal 22 al 24 ottobre 2021 e per allora i vaccini potrebbero arrivare in soccorso per garantire un normale svolgimento. Viceversa si dovrà ripiegare su una pista europea.

Leggi anche -> Buon compleanno Valentino Rossi: l’infinito campione compie 42 anni

La partnership Dorna-Red Bull continua

Intanto il gigante delle bevande energetiche annuncia che sarà il title sponsor nel 2021 per la prima volta. Dopo aver rinunciato alla sponsorizzazione del team francese Tech3, squadra satellite della KTM, Red Bull investe in altre iniziative, riconfermando ancora una volta la sua presenza nel campionato del mondo delle due ruote. “Il GP d’Australia è sempre un classico – conferma Pau Serracanta, amministratore delegato di Dorna Sports -. Vedere la Red Bull come title sponsor sarà un onore per la MotoGP. In questi tempi imprevedibili, la pietra angolare di una partnership di successo è lavorare insieme per trovare la soluzione perfetta per entrambe le parti”.

Red Bull ribadisce una partnership con Dorna che va avanti dal 2005. “Siamo co-organizzatori della Red Bull MotoGP Rookies Cup da 15 anni, la Red Bull è una parte essenziale del MotoGP eSport Championship, dell’Asia Talent Cup e del GP d’Austria al Red Bull Ring, e ServusTV è il nostro partner di trasmissione in Austria e Germania. Sono molto lieto di aggiungere ora il GP d’Australia 2021 al portafoglio del nostro reciproco successo”.