Lo “Yes we can” di Ricciardo: “Con McLaren posso vincere il Mondiale”

Ricciardo decisamente ottimista alla vigilia del mondiale 2021, il primo con i colori McLaren. L’obiettivo è il titolo iridato.

Daniel Ricciardo (©F1 Twitter)

Volato dalla sua seconda casa di Los Angeles a Woking per cominciare a lavorare al simulatore, Daniel Ricciardo non ha nascosto di nutrire ambizioni elevate per il suo prossimo futuro. Per anni in difficoltà anche per motivi economici, la McLaren sembra, ad oggi, essere rinata malgrado il deficit ancora importante su Mercedes e Red Bull. Passata dalla lotta per il fondo griglia a quello per la top 3, la scuderia britannica si è posta davanti a sé un solo obiettivo, quello di tornare ai fasti di una volta. Sarà dunque l’australiano l’uomo giusto per riuscirci, oppure toccherà al talento emergente di Lando Norris?

Difficile saperlo ora sebbene suoni più plausibile il secondo nome. In ogni caso il driver di Perth, già carico a molla, si è dichiarato certo di essere approdato nel luogo ideale per esaudire il sogno della carriera.

Dalla delusione Renault alla voglia di emergere il McLaren

Vincitore di sette GP tra il 2014 e il 2018 con i colori energetici il 31enne ha confidato al Sydney Morning Herald di avere tra le mani la sua “migliore chance per arrivare al titolo”.

“Non ho mai voluto correre in F1 per il gusto di farlo, ma solo per diventare campione”, ha ribadito sostenuto da un’equipe in progressione.

Nel mondo di Honey Badger non c’è posto per il bianco e nero, ma solo per i colori: ecco perché addirittura pensa all’iride addirittura nel 2020. “Chi può dirlo. Io resto fiducioso”, le sue parole. Impressionato dalla fame e dalla determinazione del gruppo di lavoro trovato in fabbrica, il #3 si è spinto ad affermare che “la resurrezione sta avvenendo. E’ qualcosa di reale e il successo potrebbe arrivare nel breve periodo. L’ho capito sin dal primo momento in cui ho varcato la soglia del quartier generale”, ha concluso con cognizione di causa. Non va infatti dimenticato che da quest’anno il propulsore sarà quello di Stoccarda.

(McLaren Twitter)

Chiara Rainis