Mazepin continua a dare scandalo: ora finisce persino in tribunale

Dopo lo scandalo del palpeggiamento, ora Nikita Mazepin si becca pure una multa per non aver rispettato un semaforo rosso in Inghilterra

Nikita Mazepin
Nikita Mazepin (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Non finiscono i guai per Nikita Mazepin, il giovane pilota russo in attesa di fare il suo debutto in Formula 1 in questa stagione con la Haas. A dicembre aveva dato scandalo per colpa del video pubblicato nei social network, che lo ritraeva mentre palpava una ragazza, tanto da meritarsi una formale reprimenda da parte della scuderia che lo aveva appena ingaggiato.

Oggi, ad appena un mese dal suo ventiduesimo compleanno, Mazepin è finito in tribunale per un’altra bravata: il mancato rispetto di un semaforo rosso a Bracknell, in Inghilterra. L’infrazione stradale era avvenuta lo scorso 24 giugno, poco prima dell’inizio del campionato di Formula 2 che avrebbe disputato con la Hitech.

La corte di Oxford, di fronte alla quale Nikita è comparso, gli ha ordinato di pagare in totale 274 sterline (circa 313 euro) di multa, oltre alle spese legali, e gli ha tolto tre punti dalla patente. Insomma, il figlio del ricco oligarca Dmitry Mazepin rimane nell’occhio del ciclone, tanto che persino i vertici della Formula 1 si sono mobilitati per censurare il suo comportamento.

Anche il boss della Formula 1 non ci sta

L’amministratore delegato Stefano Domenicali ha definito “inaccettabile” lo scandalo del video della palpata: “Dobbiamo assicurarci che i piloti comprendano che con certe cose non si può scherzare, non è possibile. Sono figure troppo importanti per non capire che siano anche dei modelli”. Domenicali ha scritto anche ad Alex Wurz, presidente della Gpda, il sindacato dei piloti, sottolineando “quanto importante sia che loro comprendano il proprio valore come ambasciatori positivi per la F1“.

A questo fine è stato fissato un incontro con tutti e venti i corridori, a margine del Gran Premio inaugurale in Bahrein, per discutere “e condividere questa opportunità”, ha concluso il boss del campionato. E pare inevitabile, visti i suoi precedenti, che proprio Mazepin sarà chiamato in causa in prima persona.

Nikita Mazepin
Nikita Mazepin (Foto Bryn Lennon/Getty Images)