Hamilton: “Rossi è come me, vi spiego cosa penso ora di lui”

Lewis Hamilton è tornato a parlare della giornata vissuta a stretto contatto in pista insieme a Valentino Rossi.

Lewis Hamilton e Valentino Rossi (Getty Images)
Lewis Hamilton e Valentino Rossi (Getty Images)

Sul crepuscolo del 2019, grazie ad uno sponsor in comune (Monster), si è riusciti ad organizzare un incontro storico tra Lewis Hamilton e Valentino Rossi. I due si sono in pratica scambiati i lavori, con il britannico che è salito sulla M1 e il rider di Tavullia che ha provato la Mercedes.

Oltre al confronto in pista tra i due c’è stato poi anche un approccio ai box che ha portato alla nascita di un’amicizia tra questi grandi campioni che si erano sempre seguiti a distanza sino a quel giorno.

Hamilton: “Ora ho ancora più rispetto per Valentino”

Durante un’intervista rilasciata a “SportWeek”, Lewis Hamilton ha così raccontato di quella giornata: “Ho conosciuto Valentino e abbiamo passato del tempo insieme e devo dire che a livello sportivo abbiamo in comune più di quanto immaginavamo. Ci spinge lo stesso fuoco, ma siamo anche diversi e unici. Non so lui, ma io non mi focalizzo molto sui rivali più giovani. Mi concentro solo su me stesso. So che se riuscirò a fare meglio del Lewis dell’anno prima allora basterà per vincere”.

Il pilota britannico ha poi proseguito: “Quando ho guidato la Yamaha ho realizzato un sogno, è stata una delle esperienze più belle della mia vita. Guidare la sua stessa moto ed essere in pista con lui ha fatto aumentare ancora di più il rispetto che già avevo per lui e per i piloti di MotoGP“. Ricordiamo che Valentino Rossi aveva già fatto diversi test con la Ferrari, mentre per il pilota della Mercedes si è trattato di una prima volta assoluta a bordo di una MotoGP dopo diverse prove effettuate su delle SBK.

Antonio Russo

Valentino Rossi e Lewis Hamilton (Getty Images)
Valentino Rossi e Lewis Hamilton (Getty Images)