Petrucci a sorpresa rivela: “Prima della KTM c’era un altro team”

Danilo Petrucci ha rivelato a sorpresa di aver avuto contatti con un altro team prima di chiudere il proprio accordo con la KTM.

Danilo Petrucci (Getty Images)
Danilo Petrucci (Getty Images)

Danilo Petrucci ha rivelato a sorpresa di aver avuto contatti con un altro team prima di chiudere il proprio accordo con la KTM.Per Danilo Petrucci questa sarà una stagione davvero particolare. Il rider di Terni, infatti, per la prima volta dopo diversi anni non sarà alla guida di una Ducati all’inizio della stagione. Il pilota italiano, all’inizio del 2020, ha rotto il proprio rapporto con la casa di Borgo Panigale per approdare in KTM.

Una scelta decisamente indovinata alla luce del grande campionato disputato dalla casa austriaca, che ha dimostrato sia con il team satellite, che con quello ufficiale, di potersela giocare ad armi pari con tutti.

Durante una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport, Danilo Petrucci ha raccontato alcuni retroscena della trattativa con la squadra sponsorizzata Red Bull: “In quel periodo stavamo parlando io e il mio manager con l’Aprilia e quando la KTM si è fatta avanti c’erano le frontiere chiuse. Abbiamo dovuto aspettare che venissero riaperte per andare in Austria. Volevamo vedere la fabbrica, ma non ci aspettavamo di tornare a casa con il contratto firmato”.

Gli anni magici in Ducati

L’ex Ducati ha poi proseguito: “Io volevo persone che ci tenessero a me e quando abbiamo firmato con KTM non avevano ancora vinto una gara, ma ho sempre guardato a questa casa con un buon occhio. Inoltre ho sempre comprato le moto di questo marchio per allenarmi, quindi magari loro saranno stati un po’ meno contenti della mia firma perché hanno perso un grande cliente”.

Infine Petrucci ha raccontato della sua avventura con la casa di Borgo Panigale: “La storia con la Ducati è durata 10 anni. Forse mi mancherà correre per una casa italiana, ma in KTM c’è subito stato un grande interesse per me. Al Mugello, su quel podio, ho visto tutta la vita passarmi davanti. Il momento peggiore in Rosso è stato quando nel 2019 avevo raggiunto l’obiettivo, ma sembrava che non bastava. Questo mi ha messo pressione. Nel 2020 sapevamo che non avremmo continuato insieme”.

Antonio Russo

Danilo Petrucci in sella alla Ducati (Getty Images)
Danilo Petrucci in sella alla Ducati (Getty Images)