Ferrari sempre più Leclerc dipendente. Diventerà come Schumacher?

Leclerc eletto dal boss Binotto leader della Ferrari. Il monegasco sarà all’altezza del compito alla Schumacher?

Charles Leclerc (©Getty Images)

Charles Leclerc è uno dei piloti più forti della F1 attuale. Con questo credo, ripetuto come fosse un mantra, la Rossa si avvicina ad una campagna 2021 in cui dovrà dimostrare di aver almeno compreso gli errori del recente passato e intercettato la strada giusta da seguire per la ripresa.

Il 2020 è stato un anno importante

Come riconosciuto dal team principal Ferrari Mattia Binotto, la passata stagione è stata fondamentale per la maturazione del monegasco, che ora, si troverà sulle spalle l’arduo compito di far progredire una scuderia spesso senza bussola.

Un impegno, questo, del tutto simile a quello che ereditò Michael Schumacher a metà degli anni ’90 quando passò dalla Benetton alla Ferrari. L’unica differenza è che allora il tedesco poté godere dell’aiuto di Jean Todt, Ross Brawn e di un progettista della caratura di Rory Byrne, mentre adesso il Principino è solo. Dunque, qualora il gioco non dovesse funzionare a pagare il prezzo più caro sarà lui, diventando il capro espiatorio, un po’ come a piccoli passi abbiamo visto accadere a Sebastian Vettel.

“Sta crescendo molto come leader”, lo ha elogiato il dirigente a La Gazzetta dello Sport. “Tutti sanno quanto sia bravo alla guida anche in condizioni difficili”.

“E’ un ragazzo empatico e capisce quando è il momento di supportare il gruppo”, ha aggiunto facendo poi intendere quanto grandi siano le attese nei suoi confronti. “È altresì consapevole che i risultati del futuro dipendono in qualche modo anche dal suo contributo”.

Caricato di aspettative e del ruolo di caposquadra, il 23enne finora ha ricevuto soltanto complimenti, ma i pericoli sono e restano dietro l’angolo. Su tutti l’incognita Carlos Sainz, la cui funzione ancora non è ben chiara. Lo spagnolo si accontenterà di fare il secondo, oppure si impunterà per primeggiare?

 

Mattia Binotto (©Getty Images)

 

Chiara Rainis