“Hamilton-Mercedes? C’è cattivo odore”: un ex McLaren ne è certo

Lewis Hamilton non ha ancora firmato il prolungamento con la Mercedes, secondo un ex McLaren ci sarebbero delle difficoltà.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

La Mercedes e Lewis Hamilton non hanno ancora annunciato il prolungamento del proprio accordo. L’inizio della stagione però è alle porte, il 28 marzo, infatti, scatterà dal Bahrain il campionato 2021, ma ad oggi il britannico, non ha ancora apposto la propria firma sul contratto con i tedeschi.

Marc Priestley, ex meccanico della McLaren, sul proprio canale YouTube ha provato a fare il punto della situazione: “Non credo che ci troviamo in una situazione di panico tra Mercedes e Lewis Hamilton, ma alcuni punti sono sicuramente difficili. Non sono una di quelle persone che crede alle voci di internet su qualcuno che crede di sapere che lui voglia qualche zero in più sul proprio stipendio. Si tratta di trattative private, quindi a meno che qualcuno non l’abbia fatto trapelare di proposito lo trovo difficile”.

Il retroscena sull’ultimo anno di Senna in McLaren

Priestley ha poi proseguito: “Spero che si raggiunga presto una conclusione positiva, ma sicuramente c’è qualcosa che ha un cattivo odore e sicuramente stanno trovando aspetti difficili da superare”. Effettivamente è strano che l’inglese non abbia ancora annunciato il rinnovo, ma l’impressione diffusa è che alla fine questa firma arriverà.

L’ex McLaren infine ha anche raccontato dell’ultimo anno vissuto in squadra da Senna: “Per tutta la stagione c’è stata la possibilità che Senna lasciasse la squadra in qualsiasi momento”. Alla fine, come sappiamo, Ayrton chiuse quel campionato al 2° posto dietro l’acerrimo rivale Prost per poi passare l’anno successivo alla Williams, con la quale incontrò la morte a Imola consegnando la propria storia definitivamente alla leggenda di questo sport.

Antonio Russo

Lewis Hamilton in pista con la Mercedes (Getty Images)
Lewis Hamilton in pista con la Mercedes (Getty Images)