“Come sta (davvero) Alex Zanardi”: ora parla la moglie Daniela

La moglie Daniela Manni parla con i giornalisti per la prima volta dopo l’incidente di suo marito Alex Zanardi per rivelarne le condizioni

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Foto Bmw)

Fino a questo momento era rimasta sempre al fianco del suo amato Alex Zanardi, ma rigorosamente in silenzio. Oggi, finalmente, la moglie Daniela Manni ha deciso di parlare con i giornalisti, per la prima volta dal terribile incidente del 19 giugno scorso di cui è stato vittima suo marito, il campione bolognese, mentre si trovava alla guida della sua handbike.

La decisione di presentarsi ai microfoni è dovuta soprattutto alle tante richieste, non solo da parte dei professionisti dell’informazione, ma anche dei semplici tifosi preoccupati per le sorti di Zanardi, che gli sono pervenute in questo periodo. “Mi cercano in tanti per sapere come sta, tutti vorrebbero essere rincuorati”, ha dichiarato Daniela a La Stampa. “Lo capisco, è commovente questo amore per lui. Solo che se inizio a parlare adesso, non finisco più. Non è ancora il momento delle parole. Speriamo che sia quello buono per iniziare finalmente a lavorare sulla riabilitazione, finora abbiamo scherzato”.

La moglie di Zanardi: “Passi avanti e indietro”

Se la moglie afferma che finora Alex ha “scherzato” è perché si è dovuto concentrare su molti altri aspetti della sua condizione fisica: “A parte il Covid, mio marito ha avuto di tutto. Dopo l’incidente, in questi mesi, ci sono state tante complicazioni. È una situazione difficile da gestire. Non voglio ritrovarmi i giornalisti sotto casa, non posso spiegare a ognuno di loro. Devo concentrarmi sulle cure, giorno per giorno. Magari fra tre mesi avremo modo di parlare”.

Negli ultimi giorni sono state diffuse buone notizie, che affermano che Zanardi ha ripreso a vedere, a sentire, a riconoscere le persone a lui vicine e perfino a comunicare. Ma è ancora presto per cantare vittoria, avverte la Manni. “Lui fa delle cose, ma non sempre”, spiega. “Ci sono stati dei momenti in cui quelle cose effettivamente venivano fatte. Ci sono stati dei passi avanti, e ci sono stati dei passi indietro. Il suo è un percorso molto lungo”.

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Foto Bmw)