Tardozzi: “Il 2020 è stato un disastro per la Ducati”

Davide Tardozzi ha fatto il punto sulla situazione della Ducati e ha commentato il campionato appena trascorso.

Davide Tardozzi (Getty Images)
Davide Tardozzi (Getty Images)

La Ducati ha vissuto un 2020 praticamente di transizione. Ad inizio campionato, infatti, ha praticamente scaricato entrambi i suoi piloti titolari ritrovandosi a correre per una stagione intera con due rider che erano ormai fuori dai progetti di Borgo Panigale.

La nuova gomma portata da Michelin purtroppo per loro non ha aiutato ed oggi la Ducati si ritrova a fare i conti con una moto, che a differenza delle ultime annate, non è più tra le più forti del lotto. A peggiorare le cose poi ci pensa anche il regolamento, che prevede il congelamento di gran parte degli sviluppi per salvaguardare l’aspetto economico dei team vista la crisi economica mondiale dovuta alla pandemia.

Tardozzi: “Gigi è molto concentrato”

Durante un’intervista rilasciata a Motorsport Magazine Davide Tardozzi ha così parlato della stagione che ci aspetta: “La rivoluzione arriverà solo nel 2022, perché a quel punto saremo in grado di modificare le cose che ora sono bloccate”. Anche Dovizioso da par suo ha dato una spiegazione dei problemi della GP20: “Per sfruttare la nuova gomma la cosa migliore da fare è quella di tenere la moto al massimo angolo di piega. Questo naturalmente penalizza la Ducati“.

Il manager italiano ha poi proseguito: “I piloti e la moto si devono adattare bene alla gomma posteriore. Questa gomma ha del potenziale e bisogna saperlo sfruttare. Dobbiamo cercare di migliorare la moto. Gigi è molto concentrato. Lui è il tipo che non permetterebbe mai alla sua moto di non vincere per troppo tempo. L’anno scorso è stato un disastro perché non siamo mai riusciti ad essere competitivi. Sono certo che Gigi non ci lascerà in questa situazione in futuro”.

Antonio Russo

Tardozzi (Getty Images)
Tardozzi (Getty Images)