Binotto fissa l’obiettivo Ferrari: “È il minimo per il 2021”

Mattia Binotto ha deciso di fissare gli obiettivi che la Ferrari dovrà raggiungere nella stagione 2021, nonostante gli sviluppi congelati.

Scuderia Ferrari (Getty Images)
Scuderia Ferrari (Getty Images)

La Ferrari viene da un’annata decisamente grigia, dove è arrivato qualche podio e nulla più. Il Cavallino Rampante è quindi chiamato a fare un campionato di livello ritornando di nuovo in lotta per i primissimi posti.

Non sarà un’impresa semplice perché per abbassare i costi si è deciso di congelare la gran parte degli sviluppi, ma la Ferrari per la sua storia non può ripetere un campionato così brutto come quello che si è appena concluso.

Binotto: “Abbiamo una squadra forte”

Come riportato da “Marca” però, Mattia Binotto, ha già in mente il minimo sindacale che la Rossa dovrà fare nella prossima stagione: “Il terzo posto è l’obiettivo minimo per il 2021. Negli ultimi 5 anni prima del 2020 abbiamo chiuso sempre al 2° posto e una volta al 3°. Per lo sviluppo abbiamo solo due gettoni da giocarci cercando di affrontare e migliorare i punti deboli di quest’anno. Ci sono però delle squadre come Aston Martin e Alpha Tauri che non avranno queste limitazioni”.

Il team principal della Ferrari ha poi così concluso: “Quelle squadre avranno un vantaggio su di noi e sugli altri in termini di sviluppo. Poi un altro team cambierà costruttore di motori e potrebbe avere un miglioramento in termini di potenza. I nostri concorrenti saranno molto forti. Come ho detto però penso che abbiamo una squadra forte e possiamo fare un lavoro migliore rispetto allo scorso anno”. Insomma a quanto pare il numero uno della squadra di Maranello sembra allo stesso tempo preoccupato di alcuni avversari, ma anche rinfrancato della forza della Rossa, che negli anni è sempre uscita alla grande dalle difficoltà.

Antonio Russo

Ferrari (Getty Images)
Ferrari (Getty Images)