Paolo Ciabatti: “Puntiamo su Pecco Bagnaia per tornare alla vittoria”

Paolo Ciabatti fiducioso nella nuova line-up piloti del team Ducati factory, formata da Pecco Bagnaia e Jack Miller.

Paolo Ciabatti
Paolo Ciabatti (getty images)

Nella stagione 2021 ci saranno tre rookie e tutti in orbita Ducati. La casa emiliana ha voluto ripartire dal rinnovamento generazionale dopo aver archiviato l’era Andrea Dovizioso, promuovendo la line-up Pramac Racing nella squadra factory. Jack Miller e Pecco Bagnaia formeranno la coppia di attacco della scuderia italiana, coadiuvati da Johann Zarco e Jorge Martin nel team di Paolo Campinoti e da Enea Bastianini e Luca Marini nel box Avintia di Raul Romero.

Al momento Ducati non ha nessun pilota che ha vinto una gara sull’asciutto, ad eccezione dell’australiano che ha trionfato una volta sul bagnato, nel GP di Assen 2016. Ci sono grandi aspettative su Pecco Bagnaia, nonostante gli alti e bassi del 2020 e una stagione deludente nel 2019, quando era solo un rookie. “Pecco è arrivato settimo nella prima gara di Jerez. Nel secondo GP di Jerez sarebbe arrivato secondo se non avesse avuto un guasto al motore – ha ricordato Paolo Ciabatti a Speedweek.com -. Poi è caduto a Brno ed è rimasto infortunato per tre gare. Cinque settimane dopo l’operazione alla gamba è tornato a Misano e si è classificato secondo nella prima manche, dove una settimana dopo è caduto mentre era in testa”.

Nella seconda parte del Mondiale Pecco Bagnaia ha registrato diverse cadute, tre consecutive, che lo hanno condannato a gravitare al centro della classifica finale (16°). “Tuttavia, puoi dire che l’inizio di stagione di Pecco è stato fantastico. Ha guidato alla grande la Ducati. Dopo Misano, Pecco ha avuto più cadute, ha perso un po’ di fiducia e poi non ha mai più ritrovato quel feeling al 100% con la moto. Ma siamo fiduciosi che abbia molto talento. Confidiamo in lui per salire sul podio e persino vincere le gare”. Ma la vera carta vincente, almeno sulla carta, risulta Jack Miller, per primo promosso nel team factory non appena Danilo Petrucci è stato messo alla porta. “Purtroppo gli manca ancora la prima vittoria sulla Ducati dopo tre anni – ha concluso Paolo Ciabatti -. Ma con lui e Pecco abbiamo una formazione di piloti giovane, motivata ed equilibrata per la squadra ufficiale”.

Pecco Bagnaia
Pecco Bagnaia (getty images)