Alex Zanardi “vede e sente”: ecco come sta oggi il campione

Alex Zanardi è in grado di vedere, sentire e rispondere a stimoli con la mano e con la testa: presto potrebbe ricominciare anche a parlare

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Foto Bmw)

Arrivano piccole, ma buone, notizie da Alex Zanardi, ricoverato da fine novembre al reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Padova. A tracciare un aggiornamento completo e dettagliato delle attuali condizioni del campione bolognese è stato Carlo Verdelli, in un articolo pubblicato sul Corriere della Sera.

La prima rivelazione è che l’ex pilota di Formula 1 è in grado di vedere, sentire e rispondere agli stimoli, ad esempio muovendo le mani o la testa. Non può ancora parlare perché ha un buco nella trachea, che però i medici avrebbero intenzione di chiudergli al più presto. Quel che conta, però, è che il cervello sta recuperando le sue funzioni, dopo la ricostruzione della scatola cranica che si è resa necessaria a seguito del terribile incidente stradale del 19 giugno scorso sulla sua handbike.

La terza vita di Alex Zanardi

Il lungo e complesso percorso di riabilitazione prosegue, accompagnato dalla moglie Daniela e dal figlio Nicolò che non hanno mai smesso di stare al suo fianco e persino di proteggerlo dai tentativi di eccessiva intrusione nella sua privacy. Eppure l’aggiornamento che renderà più felici i suoi tifosi, il miglior regalo di Natale possibile per gli appassionati, è che Alex Zanardi non ha smesso di lottare, nemmeno questa volta, anzi.

Dopo essere già tornato a correre e a fare sport in seguito all’incidente in cui perse le gambe nel 2001, ha cominciato l’ennesima impresa che sembrava impossibile ma che “sta diventando possibile”, scrive Verdelli. Ma, per uno come Alex, lo abbiamo imparato nel corso di tutti questi anni, la parola impossibile non esiste.

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Foto Bmw)