“Valentino Rossi, così è triste”: il rammarico di Fausto Gresini

Fausto Gresini esprime dubbi rispetto alla scelta di Valentino Rossi di continuare a correre, nonostante il calo del suo rendimento

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

La decisione di Valentino Rossi di continuare a correre in MotoGP anche nella prossima stagione, quando la sua carta d’identità segnerà ormai la bellezza di 42 anni suonati, ha provocato commenti contrastanti all’interno del paddock.

Da un lato ci sono gli addetti ai lavori che ammirano la passione inesausta e la voglia di correre del Dottore, persino ora che si dovrà rimettere in gioco con una squadra satellite e confrontarsi con avversari che hanno la metà della sua età. Dall’altro, invece, gli esperti immalinconiti dal lungo viale del tramonto di un grande campione che sta scivolando verso posizioni di rincalzo, ben lontane da quelle alle quali ci aveva abituato al culmine della sua inimitabile carriera piena zeppa di successi.

Gresini consiglia a Valentino Rossi di ritirarsi

A questo secondo gruppo, ad esempio, si iscrive Fausto Gresini, ex pilota e oggi team principal dell’omonima squadra da lui fondata e attiva in tutte e tre le classi: Moto3, Moto2 e MotoGP, ancora per questo campionato come partner della squadra ufficiale Aprilia e, dal prossimo, di nuovo nella veste di indipendente.

Nel corso di un’intervista concessa ai microfoni del sito specializzato GPOne.com, Gresini ha espresso tutti i suoi dubbi rispetto alle ultime scelte del fenomeno di Tavullia: “Di Valentino si è detto di tutto di più, sempre”, spiega. “Vale, lo sappiamo, è un grandissimo pilota. E lo sta dimostrando ancora alla sua età. Alcune volte penso: sarebbe bello vederlo vincere, ma è triste vederlo quindicesimo o tredicesimo. Lo considero uno dei più grandi, va ancora fortissimo, ma qui c’è tutta gente di vent’anni, mentre lui l’anno prossimo ne avrà 42. Come si dice? Ogni cosa ha il suo tempo. È brutto da dire, però è la realtà”.

Insomma, Valentino Rossi avrebbe fatto ormai la sua epoca e, per salvaguardare la sua immagine di vincente, dovrebbe rassegnarsi ad appendere il casco al chiodo. Ha ragione Fausto Gresini?

Fausto Gresini (Foto Getty Images)