Hamilton demolisce Albon: “Con tutto il rispetto ora la Red Bull è più forte”

Anche Lewis Hamilton ha voluto dire la sua sulla sostituzione da parte della Red Bull di Alex Albon con il messicano Sergio Perez.

Alex Albon e Lewis Hamilton (Getty Images)
Alex Albon e Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton ha vissuto una stagione intensa, in cui è stato praticamente perfetto. Dei suoi 7 titoli però questo è stato probabilmente quello dove ha incontrato meno resistenza tra i propri avversari. Nel 2020, infatti, gli unici che lo hanno avvicinato nelle prestazioni sono stati il compagno di squadra Bottas e Max Verstappen.

Proprio quest’ultimo, in questa stagione, si è spesso ritrovato a lottare da solo contro le due Mercedes e proprio per questo in Red Bull hanno deciso di sostituire Albon con Perez. Il messicano ha chiuso l’ultimo campionato al 4° posto nel Mondiale, alle spalle proprio di Verstappen. La speranza del team austriaco è che i due possano aiutarsi a vicenda per battere lo strapotere della squadra tedesco, che dura da ormai 7 anni.

Hamilton: “Sono grato di correre in F1”

Come riportato da “AS”, anche Lewis Hamilton ha voluto dire la sua sul recente annuncio di Perez in Red Bull: “Con tutto il rispetto per Alex, ma nelle gare eravamo sempre io, Valtteri e Max. Quando abbiamo battagliato con le Ferrari anche loro potevano giocare con due piloti. Questo renderà sicuramente la Red Bull più forte con il modo di guidare di Sergio. Lui si merita quel posto. Sono molto contento che lui abbia questa opportunità in una squadra così importante”.

Il pilota britannico ha poi proseguito: “Questa è una sfida che non vedevamo da molto tempo, ma a questo team piacciono le sfide. Questo è stato un anno incredibili in termini di successi di squadra. Sono grato di correre in F1, perché mi permette di fare ciò che più mi piace. Apprezzo il lavoro fatto dal team per darmi una macchina in grado di farmi vincere”.

Antonio Russo

Lewis Hamilton e Albon (Getty Images)
Lewis Hamilton e Albon (Getty Images)