Valentino Rossi a sviluppare la M1? Quartararo: “Meglio meno persone”

Fabio Quartararo ha risposto in un certo senso a Valentino Rossi, che qualche giorno fa aveva affermato che avrebbe sviluppato la M1.

Fabio Quartararo e Valentino Rossi (Getty Images)
Fabio Quartararo e Valentino Rossi (Getty Images)

Durante la prossima stagione Valentino Rossi e Fabio Quartararo si scambieranno la moto. Il Dottore, infatti, passerà nel team clienti della Petronas dove troverà ad attenderlo il suo grande amico Franco Morbidelli che sarà il suo compagno di squadra.

Nei giorni scorsi però il #46 aveva affermato che nonostante il suo passaggio al team clienti avrebbe continuato a sviluppare la M1 come un pilota ufficiale. Come riportato da “Motorsport.com” però a quanto pare questa cosa non farebbe impazzire Fabio Quartararo: “Io credo che meno persone lavorano sulla moto e meglio è. Penso che quando ci sono tanti piloti a curare lo sviluppo di una moto si crei solo confusione”.

Quartararo: “Sono preoccupato”

Il francese avrebbe poi continuato: “Io darò la mia opinione alla Yamaha e spero che loro l’ascoltino. Farò di tutto per aiutare a portare in alto questa moto. C’è da fare un buon lavoro in inverno. Questo sarà importante perché non possiamo modificare il motore, quindi bisognerà lavorare su tutte le aree”.

Infine Quartararo ha così concluso: “Sono preoccupato perché lo scorso anno la moto andava bene su 19 piste, mentre quest’anno su 14 gare, su sette circuiti differenti, la moto è andata bene su 3 o 4. Ho in mente qualcosa per il prossimo anno e spero che Yamaha mi ascolti, ma sono anche preoccupato perché sono diverse gare che non mi diverto. Non ho tanta esperienza in MotoGP, ma credo di sapere cosa dire alla Yamaha. In passato abbiamo fatto delle moto fantastiche e bisogna credere in questo. Penso che dobbiamo dare fiducia al team. Non vedo l’ora di dire a loro le mie idee”.

Antonio Russo

Valentino Rossi e Fabio Quartararo (Getty Images)
Valentino Rossi e Fabio Quartararo (Getty Images)