Marc Marquez dimesso dall’ospedale: prosegue la cura antibiotica a casa

Marc Marquez è stato dimesso dopo la terza operazione al braccio destro. Il campione della Honda proseguirà la cura antibiotica a casa.

Marc Marquez
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez è stato dimesso dall’ospedale dopo aver trascorso una decina di giorni presso la clinica Ruben Internacional di Madrid. Il sei volte campione della MotoGP ritorna nella sua Cervera dopo inizierà un lungo periodo di riabilitazione e nella speranza che non sia necessaria un’altra operazione all’omero destro.

Il team Repsol Honda ha riferito nel tardo pomeriggio di oggi che “i progressi di Marc Marquez dopo l’intervento chirurgico del 3 dicembre e l’inizio della terapia antibiotica sono stati giudicati soddisfacenti dal suo team medico. Oggi è stato dimesso dall’ospedale Ruber Internacional per continuare il suo recupero a casa, dove continuerà il trattamento antibiotico specifico”.

Il fuoriclasse catalano, che si è rotto l’omero destro al GP di Jerez il 19 luglio scorso e da allora è stato operato tre volte, è stato autorizzato a tornare alle cure domiciliari. Tuttavia, deve continuare la sua terapia antibiotica nella sua casa di Cervera. La terza operazione del 3 dicembre ha richiesto non meno di otto ore ed è stata eseguita dai medici Samuel Antuña, Ignacio Roger de Oña, Juan de Miguel, Aitor Ibarzabal e Andrea Garcia Villanueva. Per la terza volta, una nuova placca in titanio è stata fissata con delle viti ed stata rilevata anche un’infezione.

Resta incertezza sui tempi di recupero del pilota Honda, che difficilmente ritornerà per i test di Sepang in programma a febbraio. Solo a gennaio i medici avranno più chiaro il quadro clinico dell’atleta e potrebbero azzardare quanto lunga sarà la sua riabilitazione che verosimilmente non sarà inferiore ai tre mesi.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)