Sam Lowes vuole tornare in MotoGP: il piano del pilota Moto2

Sam Lowes vuole conquistarsi un’altra chance in MotoGP e ha ben chiaro cosa deve fare nel campionato Moto2 2021 per ottenere una nuova chiamata.

Sam Lowes
Sam Lowes (Getty Images)

Sam Lowes è stato un grande protagonista del campionato Moto2 2020. Ha lottato per il titolo mondiale fino alla fine, perdendolo per soli 9 punti. Un infortunio alla mano nel finale di stagione lo ha un po’ ostacolato, va detto.

Il pilota inglese ha anche dovuto saltare il primo gran premio in Qatar per un problema alla spalla destra rimediato in un test pre-stagionale. C’è stata un po’ di sfortuna a condizionarlo, però la sua rimane un’ottima annata, la migliore da quando corre nel Motomondiale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> MotoGP, Sahara-Kawauchi-Brivio: il tridente del successo Suzuki

Sam Lowes sogna la MotoGP

Lowes nel 2020 ha fatto un salto di qualità, diventando costante come non lo era mai stato prima. L’anno prossimo sarà ancora in Moto2 e dovrà confermare di essere maturato. In un’intervista concessa a LincolnshireLive.com ha detto esplicitamente quali sono i suoi obiettivi: “Il prossimo anno voglio lottare per il campionato. Penso che sia realistico. Sono stato in MotoGP un anno e non è andata bene. Il mio primo obiettivo è vincere il campionato Moto2. Se lo faccio, mi merito una bella sella in MotoGP”.

Sam è stato in Moto2 nel 2017, però l’esperienza con Aprilia è stata negativa. Lui non era sufficientemente pronto e la moto non era abbastanza competitiva. In ottica 2022 spera di ottenere una seconda chance, se la meriterà: “Vorrei andarci con una buona squadra, su una buona moto. Non ci tornerei con l’Aprilia, ad esempio”.

Il fratello gemello di Alex Lowes, pilota del Mondiale Superbike, ha le idee chiare. Ovviamente è consapevole che guadagnarsi un posto nella top class del Motomondiale non sarà semplice.

Sam Lowes Moto2
Sam Lowes (Getty Images)