La richiesta strappalacrime del figlio di Grosjean: “Papà, smetti di correre”

Romain Grosjean sta decidendo insieme alla sua famiglia se continuare o meno a correre in macchina. Ma il figlio gli chiede di smettere

Romain Grosjean con sua moglie Marion
Romain Grosjean con sua moglie Marion (Foto Peter Fox/Getty Images)

Romain Grosjean tornerà a correre, dopo il tremendo incidente e il conseguente rogo della sua Haas dal quale è miracolosamente sopravvissuto due weekend fa al Gran Premio del Bahrein? Di sicuro il suo futuro non sarà in Formula 1, visto che già prima di questo brutto episodio la scuderia americana non gli aveva rinnovato il contratto per la prossima stagione.

La sua intenzione sarebbe stata quella di passare negli Stati Uniti, al campionato di IndyCar, ma l’eventualità di correre sugli ovali gli suscita ulteriori preoccupazioni per la sicurezza. “Non ho ancora completamente deciso di fermarmi”, ha ammesso ai microfoni di France 5. “Il nostro destino non dipende sempre da noi e sembra che la mia carriera in Formula 1 sia conclusa. Ora guardo alle opportunità che ho a disposizione per il mio futuro”.

Il confronto con la famiglia

Ma, dopo il brivido vissuto a Sakhir, Romain non vuole prendere una decisione senza confrontarsi con i suoi cari: “Sto discutendo molto con la mia famiglia”, ha rivelato il francese. “Spesso si dice che gli sportivi siano egoisti, ma è lo sport che è egoista, perché ti richiede una concentrazione al 100%”.

L’appello forse più commovente è quello che gli è giunto dal figlio: “Parlo con i miei bambini. Sacha, mio figlio di sette anni, mi ha chiesto di smettere di correre in macchina. Mi ha detto: ‘Potresti fare l’ingegnere, papà, anche quello è un bellissimo lavoro’. Allo stesso tempo sanno che, se non avessi l’automobilismo, questa passione, questa gioia di vivere, non sarei lo stesso uomo. Perciò stiamo pensando, stiamo discutendo, e spero che troveremo piuttosto rapidamente una soluzione che mi faccia essere in pace con la mia decisione”.

Nessun test in Haas per Grosjean

Quel che è ormai certo è che Grosjean non avrà l’opportunità di compiere un ultimo test con una monoposto di Formula 1 per il suo attuale team, la Haas: “Non possiamo organizzarlo, perché restituiamo tutti i motori alla Ferrari“, ha spiegato il team principal Guenther Steiner. “Abbiamo molte macchine vecchie in fabbrica, ma tutte senza motori. Forse possiamo trovare una soluzione con la Ferrari, dobbiamo vedere, ma prima di tutto Romain deve tornare in forma”. In caso di necessità, la Mercedes si è già offerta per metterlo in macchina per un’ultima volta.

Romain Grosjean con sua moglie Marion
Romain Grosjean con sua moglie Marion (Foto Peter Fox/Getty Images)